A A A
RIPETI ANCHE TU QUESTA GITAFOTO PRECEDENTIREPERTORIOITINERARIO
CORREGGI LA TUA GITAGITE PRECEDENTITRACCE GPSPANO 360°
 C'ERO ANCH'IO IN QUESTA GITASTAMPAAIUTO
 
Nome gitaRASCIASSA (PUNTA) :: (m. 2664 2664 CTR) 
Valle :: ZonaValle Varaita :: Alpi Cozie 
Localita partenzaForesto (Sampeyre) (m. 1263 IGC) 
Accesso stradaleCUNEO - Saluzzo - Verzuolo - Piasco - Sampeyre - Villar - Foresto 
Dislivello totale1401 metri
Esposizione
DifficoltàBS 
Attrezzat. necess.Rampant 
Note gitaE' nominata anche "Testa Rossa" 
Data  domenica 9 febbraio 2020 Giudizio  4    
Autore  Ugo Bottari
Meteosereno, pochissimo vento in cima 
Località eff. part.Pui (1586) 
Percorribil. stradanecessarie catene o 4x4 
Portagesalita45 minuti
discesa20 minuti
Dislivello effettivo1077 metri
Qualità
neve
Primaverile morbida liscia - qualche tratto con scaglie gelate
Primaverile morbida liscia
Primaverile morbida ondulata
Altezza
neve
50 cm
40 cm
0 cm
Pericolo valanghe
Scala Aineva   : 0   (nullo o quasi lungo il percorso)
Dettagli : nessun dettaglio
Note effettuazione
Con un portage di circa 45 minuti sono arrivato all'imbocco del Rio Milanese calpestrando zone con neve gelata e qualche tratto di asfalto. A Pian Piè ho preferito dirigermi verso la Punta Rascias (o Rasciassa) che presentava un certo tratto di avvicinamento seguito da una ripida (ma non troppo) rampa finale esposta perfettamente a sud. E, si sa, in questo periodo conviene rivolgersi a questo tipo di pendii, scendendo nelle ore centrali o addirittura nel primissimo pomeriggio.
Ho iniziato la discesa alle 13 e subito ho trovato neve quasi perfetta, frutto della pendenza del pendio finale che era quasi perpendicolare al sole e quindi in grado di raccogliere tutto il suo calore. Alla base della prima rampa ho atteso una mezzoretta affinchè i successivi pendii - meno inclinati - si "cuocessero" ancora un po'.
La qualità della neve si è mantenuta buona, eccetto nei pianoretti dove appunto il sole non aveva potuto svolgere il suo lavoro di trasformazione della neve.
Da Pian Pie in giù ho seguito pedissequamente la strada arrivando, senza mai togliere gli sci, alla borgata Colletto di Sopra (1695 m) con neve non dura. Poi con 20 minuti di portage sono arrivato alla macchina. 
Note compagniada solo 
Affollamentonessuno 
Foto della gita
alias personali
Il bel pendio della Croce Sambua (che nasconde il Rocceniè)
La mia meta, in fondo al centro
Il castello di rocce finale
In cima
La prima parte della discesa
Tutto il Rio Milanese
La mappa con la traccia in 2 colori (non so perchè)
 
Questa scheda è stata visualizzata 2126 volte
COMMENTI  (non c'è ancora alcun commento registrato di questa gita. Vuoi aggiungerne tu uno ?)
In questa stagione ci sono già state 2 effettuazioni registrate di questa gita. Eccole qui sotto in ordine cronologico, dalla più recente alla meno recente.
N.Data
effett.
Giud.
(0-5)
Qualità neve
in alto (), a metà () e in basso ()
Altezza neve
in quota (), a metà () e alla partenza ()
Autore
segnalazione
09/024 Primaverile morbida liscia - qualche tratto con scaglie gelate
Primaverile morbida liscia
Primaverile morbida ondulata
50 cm
40 cm
0 cm
Ugo Bottari
08/023 Primaverile morbida liscia
Primaverile morbida liscia
Primaverile morbida ondulata
70 cm
50 cm
0 cm
Riccardo Murisasco

Itinerario
Da tornante che precede Foresto continuare lungo la strada, normalmente innevata fino ad una grossa baita, risalire i pendii ripidi e boscosi a monte di questa, passando nei pressi delle baite Dovi, il terreno spiana e il bosco si dirada, sempre continuando verso nord si raggiunge la strada a monte della borgata Puy a quota 1600 ca. Continuare lungo la strada fino ad un colletto, quindi proseguire a mezzacosta su un'evidente mulattiera fino a raggiungere la località il Colletto superiore m 1697, continuare sempre in direzione nord, giunti al pian Piè inoltrarsi nell'evidente incassato vallone del rio Milanese, tralasciando a dx il ripido pendio per il m. Roccenie e a sx il vallone per la cima delle Guglie; superata una baita si esce dal vallone per risalire i ripidi pendii sud della nostra meta, disseminati di grandi massi, con percorso non obbligato fino alla pannoramica vetta dove sorge una grossa croce. 
Discesa
Ripercorre il percorso di salita. 
RiferimentiIGC n. 6 Monviso 
FonteSergio Falchero 
Se riscontri degli errori in questa scheda, qualsiasi tipo di errore, sei pregato di segnalarlo con questo modulo. Grazie ![ 5673 ms ]
Riguardo . . .
... Foresto (Sampeyre)
  Previsioni del tempo
  Elenco gite valle Valle Varaita
  Nivometri della valle/zona
  Mappa delle gite effettuabili
  Accesso autostradale
... Ugo Bottari
  Chiedi maggiori informazioni
  Elenco delle sue gite in questa stagione
  Mappa delle sue gite in questa stagione
  Galleria di tutte le sue fotografie
... le tue prossime gite
  Bollettino valanghe AINEVA
  Previsioni neve AINEVA
  Qualita e altezza neve delle ultime 20 gite
... RASCIASSA (PUNTA) anche da ...
  Meire Bigorie (Oncino) (Valle Po)
  PARETE EST
  Meire Bigorie (Oncino) (Valle Po)