Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
Pietraporzio
08/02/2018
Luciano Garuzzo
4-
-
-
-
-
-
Note : Paesaggio invernale. Saliti su ottima traccia con gli sci fino a 10 mt dalla cima , poi proseguito a piedi. Poche le tracce presenti lasciate dai pochi che hanno effettuato la salita nella giornata di ieri. Discesa ottima su neve intonsa fino alla stradina. Sulla stradina e ai suoi lati era ancora possibile sciare su neve intonsa. 
Pietraporzio
15/02/2017
Roberto Peano
5-
-
-
-
-
-
Note : Saliti al Vaccia dalla normale e scesi dalla variante del Chiot delle Donne e poi al dritto su Pietraporzio. S.T.R.E.P.I.T.O.S.O!!! Ovviamente tutto super vergine, discesone da urlo, curvette leggere sui lievi pendii superiori e gran sfarinata selvaggia nella ripida pineta che si butta giù a picco su Pietraporzio. Anche nei tratti più ripidi neve più che a posto, solo slavinamento superficiale. In basso abbiamo sbagliato il taglio per ricongiungerci al paese e ci siamo dovuti godere un po' di sano boschismo, pazienza, cose che capitano. 
Pietraporzio
15/02/2017
Riccardo Murisasco
5-
-
-
-
-
-
Note : Saliti al Vaccia dalla normale e scesi dalla variante del Chiot delle Donne e poi al dritto su Pietraporzio. S.T.R.E.P.I.T.O.S.O!!! Ovviamente tutto super vergine, discesone da urlo, curvette leggere sui lievi pendii superiori e gran sfarinata selvaggia nella ripida pineta che si butta giù a picco su Pietraporzio. Anche nei tratti più ripidi neve più che a posto, solo slavinamento superficiale. In basso abbiamo sbagliato il taglio per ricongiungerci al paese e ci siamo dovuti godere un po' di sano boschismo, pazienza, cose che capitano. 
Pietraporzio
15/02/2016
Ugo Bottari
4-
-
-
-
-
-
Note : Partiti per il Cavias ma deciso di cambiare (dopo il Costis) per pendii rigati da tracce di discesa e salita, tanto a destra quanto a sinistra. Tagliato viceversa per la Colletta Bernarda, ove il terreno vergine e la non presenza di passaggi recenti o vecchi ci ha fatto ben sperare. La salita alla Colletta è avvenuta con la debita prudenza, ma il pendio era (in verticale e sul lato esposto a S) assolutamente sicuro (oggi beninteso....!!). Saliti al Vaccia, siamo poi discesi sostanzialmente per l'itinerario di salita, tenedoci sostanzialmente sulla destra orografica, e sul vergine, sino alla Gr dei Prati Costis, trovando sino a lì farina di ottima qualita su fondo mediamente buono..(N.B. trovata farina anche in parte della cresta tra Colletta B. e Vaccia...). Dalla Grangia in giù trovata una pista da bob liscia e dura. Pure dura la neve dal Pian della Regina a Pietraporzio. Concludendo: prima gita di soddisfazione in farina...andando a cercarla però... 
Pietraporzio
15/02/2016
Roberto Peano
4-
-
-
-
-
-
Note : Partiti per il Cavias ma deciso di cambiare (dopo il Costis) per pendii rigati da tracce di discesa e salita, tanto a destra quanto a sinistra. Tagliato viceversa per la Colletta Bernarda, ove il terreno vergine e la non presenza di passaggi recenti o vecchi ci ha fatto ben sperare. La salita alla Colletta è avvenuta con la debita prudenza, ma il pendio era (in verticale e sul lato esposto a S) assolutamente sicuro (oggi beninteso....!!). Saliti al Vaccia, siamo poi discesi sostanzialmente per l'itinerario di salita, tenedoci sostanzialmente sulla destra orografica, e sul vergine, sino alla Gr dei Prati Costis, trovando sino a lì farina di ottima qualita su fondo mediamente buono..(N.B. trovata farina anche in parte della cresta tra Colletta B. e Vaccia...). Dalla Grangia in giù trovata una pista da bob liscia e dura. Pure dura la neve dal Pian della Regina a Pietraporzio. Concludendo: prima gita di soddisfazione in farina...andando a cercarla però... 
Pietraporzio
11/02/2015
Roberto Peano
4-
-
-
-
-
-
Note : Bellissimo giro ad anello, iniziato a due (Danilo ed io) perché pareva che Ricky avesse dato forfait per problemi di famiglia. Invece, pur con una nostra media di 400m ora, ci vediamo -in punta al Vaccia- arrivare il nostro, pimpante ed arzillo, a non molta distanza da noi: ma aveva la tosse e raffreddore, per cui ha impiegato 1h 50' con media di 630m ora; senza tosse ecc immaginatevi voi...altro fisico. Comunque la discesa è stata super, in un contesto unico di itinerario da decifrare, quando il Chiot delle Donne 'muore' ed inizia la pineta a picco su Pietraporzio. La quantità di neve a questo punto è stata ottimale, non troppa e non troppo poca, ma soprattutto il nostro cercare le lingue di neve e...impiegare la tecnica a "sauta-bisùn" o "sauta-cravutùn" in buona parte del selvaggio itinerario di discesa (salito comunque parecchie volte e disceso nel passato...). Giulian Ghibaudo, mio méntore dell'itinerario, avrebbe detto: gita che "remplisse bien la journée"...così è stato per la nostra matinée e..... per la gioia di tutti. N.B. l'unico punto pericoloso, la salita alla Colletta Bernarda, è stato risolto con curve di salita strette, in mezzo ai larici a destra del normale itinerario, evitato prudenzialmente, così come la discesa classica e le sue varianti ad Ovest. 
Pietraporzio
11/02/2015
Riccardo Murisasco
4-
-
-
-
-
-
Note : Splendida e calda giornata di sole per una salita al Vaccia con discesa dal magnifico Chiot delle Donne e poi giù al dritto nella ripida pineta a picco su Pietraporzio. Itinerario magnifico, ripido e fortemente alberato che permette un giro ad anello tra i più isolati, particolari e selvaggi della zona. Ottima farina nella parte superiore nella magia del Chiot delle Donne, parte intermedia nel bosco di alto livello e parte inferiore ripida e “boschinuta” su farina umida. Itinerario non banale, occorre destreggiarsi in ambiente fortemente boschivo su pendenze sostenute e gorgie valanghive; fondamentale scegliere il percorso migliore e sicuro in base all’ innevamento. Oggi con il grande Roby che conosce il posto come le sue tasche, discesa no problem!!! 
pietraporzio
29/03/2014
Franco Giraudo
2-farina umida e crosta secondo le esposizioni
-
-farina umida
-
-
-
Note : Salita sotto un cielo cupo con visibilita piatta molta umidita e la neve ne a risentito arrivavati fin sotto la rampa della colletta bernarda poi nebbia e imponente cornice.Discesa verso il cavias trovando ancora valloncelli con neve discreta farina umida poi dalle grange in giu stradina molto tracciata. 
Pietraporzio
25/01/2014
Roberto Peano
5-farina a cristalli
-
-farina
-
-
-
Note : VACCIA DA NORD Gita da me già effettuata nel lontano 1977, con Giulian Ghibaudo, Nica, Guido F e altri (credo trattarsi di gita pochissimo o mai ripetuta). con partenza dall'abitato di Pietraporzio con direzione Nord pieno, in abetaia bianca assolutamente verticale. Itinerario complesso, vario e spettacolare e uscita in lariceto alto della Serra del Chiot delle Donne con arrivo su tracciato assolutamente vergine sia in salita sia discesa. A scendere abbiamo ovviamente effettuato un itinerario ad anello: a quota 2.060m abbiamo fatto traverso abbandonando l'itinerario di salita e siamo "precipitati" in lariceto e diagonale a sn, verso il Pian della Regina, su pendii drittini ma assolutamente sicuri... per ns scelta prudenziale..... sempre effettuata. Neve a cristalli, da sballo in alto, bella farina su tutti i restanti pendii affrontati. Ovviamente dal Piano della Regina, da 1.470m in poi, pista da fondo sempre piacevole e bella.....Una gita complessa, ma di bellezza "particolare" per la assoluta varietà di pendii, paesaggi e itinerario... N.B. La Colletta Bernarda è infattibile per cornice imponente !!! attenzione al Vaccia dalla normale !!!!!!!!!!!!!! P.S. un saluto a Fogar visto arrivare da Sambuco, quando noi già scendevamo 
Pietraporzio
25/01/2014
Cesare Bellone
5-farina a cristalli
-
-farina
-
-
-
Note : Gita da me già effettuata nel lontano 1977, con Giulian Ghibaudo, Nica, Guido F e altri (credo trattarsi di gita pochissimo o mai ripetuta). con partenza dall'abitato di Pietraporzio con direzione Nord pieno, in abetaia bianca assolutamente verticale. Itinerario complesso, vario e spettacolare e uscita in lariceto alto della Serra del Chiot delle Donne con arrivo su tracciato assolutamente vergine sia in salita sia discesa. A scendere abbiamo ovviamente effettuato un itinerario ad anello: a quota 2.060m abbiamo fatto traverso abbandonando l'itinerario di salita e siamo "precipitati" in lariceto e diagonale a sn, verso il Pian della Regina, su pendii drittini ma assolutamente sicuri... per ns scelta prudenziale..... sempre effettuata. Neve a cristalli, da sballo in alto, bella farina su tutti i restanti pendii affrontati. Ovviamente dal Piano della Regina, da 1.470m in poi, pista da fondo sempre piacevole e bella.....Una gita complessa, ma di bellezza "particolare" per la assoluta varietà di pendii, paesaggi e itinerario... P.S. un saluto a Fogar visto arrivare da Sambuco, quando noi già scendevamo 
Pietraporzio
09/12/2012
Fabrizio Barbero
4-farina
-
-farina
-molta
-
-
Note : Bella polvere molta tracce ma ancora bei pendii 
Pietraporzio
05/12/2012
Riccardo Murisasco
3-Farina e ventato
-
-Boschetto bello poi strada ravanata
-Buona in alto, discreta in basso
-
-
Note : Oggi giro panoramico del Vaccia. Fatta la prima parte della strada siamo saliti nel ripido lariceto a sx fino a raggiungere il dorsalone nord ovest, cima e poi discesa dall' itinerario classico.Giro superpanoramico che non avevo mai fatto. In cima con forte vento ci prepariamo lesti ed iniziamo la discesa su neve ormai lavorata molto dal vento. Ancora bello il boschetto e poi strada pistata ravanata. 
pietrporzio
05/12/2012
Luciano Garuzzo
4-farinosa, a tratti ventata
-
-farinosa
-sufficente in basso , abbondante in alto
-
-
Note : Giornata serena , molto fredda , assenza di vento.Lasciati gli sci sopra il colletto e raggiunta a piedi la cima.La prima parte della discesa dalla colletta Bernarda presenta tratti di neve ventata che si possono pero' evitare. Da sopra il bosco farina continua. Discesa ottima fino alla strada,poi un po di attenzione fino al pian della Regina. Strada di rientro senza problemi. 
pietrporzio
05/12/2012
Gianni Scarrone
4-farinosa, a tratti ventata
-
-farinosa
-sufficente in basso , abbondante in alto
-
-
Note : Giornata serena , molto fredda , assenza di vento.Lasciati gli sci sopra il colletto e raggiunta a piedi la cima.La prima parte della discesa dalla colletta Bernarda presenta tratti di neve ventata che si possono pero' evitare. Da sopra il bosco farina continua. Discesa ottima fino alla strada,poi un po di attenzione fino al pian della Regina. Strada di rientro senza problemi. 
Pietraporzio
27/02/2011
Fabrizio Barbero
4-farina
-
-farina
-molta
-
-
Note : Previsione brutte e invece il sole Neve Bella farinosa e ancora spazi senza tracce Oggi con gli amici di Chamonix 
Pietraporzio
15/01/2011
Beppe Puddu
3-farinosa
-
-ghiacciata
-abbondante su tutto il percorso
-
-
Note : La neve inizia dal paese ma la strada è spalata fino alla partenza della pista da fondo. Fino al Pian della Regina si sale con dolce pendenza su fondo fresato per i fondisti. La mulattiera che sale lungo il Rio Costis è una lastra di ghiaccio continua, necessari i rampant fino ai 1900 di quota dove la valle si apre con a destra la Grange. La neve diventa farinosa e si sale tra i larici tenendosi spostati sulla destra, i ripidi pendii sulla sinistra esposti al sole sono pieni di valanghe di fondo cadute nei giorni precedenti. L'accesso alla Colletta Bernarda è agevole e così la cresta fin sotto le ultime roccette anche queste superabili in sci. Panorama immenso dalla vetta. Discesa su neve trasformata fino alla forcella, poi nel tratto ripido sotto la forcella nevi varie, ma quando i pendii diventano ampi e dolci inizia il piacere: la neve si è allentata al sole e si può sciare con il ritmo di una danza e così fino al bosco dove tra i larici troviamo una goduriosa neve farinosa appena un pò appesantita che permette belle evoluzioni tra i larici. All'imbocco dello stradello il piacere finisce: la continua lastra di ghiaccio non si è minimamente disciolta, qualcuno mettere gli sci in spalla e i ramponi ai piedi, ma anche per chi scende in sci di soddisfazione ce n'è poca. Rilassante la parte finale dal Pian della Regina a Pietraporzio. Il giudizio sulla gita sarebbe stato ben superiore al 3 stelle se non fosse stato per quell'antepatico stradello ghiacciato 
Pietraporzio
28/03/2010
Roberto Mandirola
4-portante
-
-portante
-abbondante
-
-
Note : Ottime condizioni d'innevamento e gradevolissima sciata. Alcune cornici sulla Colletta Bernarda ci hanno sconsigliato di risalire il canale sotto il colle. 
Pietraporzio
18/03/2010
Andrea Lasagna
4-diversa a seconda dell'esposizione
-
-diversa a seconda dell'esposizione
-molta
-
-
Note : Un po' tracciata!! ma sempre godibile soprattutto la parte medio alta, ottimo il panorama dalla cima 
Pietraporzio
18/03/2010
Donato Amato
4-diversa a seconda dell'esposizione
-
-diversa a seconda dell'esposizione
-molta
-
-
Note : Un po' tracciata!! ma sempre godibile soprattutto la parte medio alta, ottimo il panorama dalla cima 
Pietraporzio
14/03/2010
aldo pirra
4-farina
-
-pesantuccia nei versanti non a nord, ma sciabile
-tanta
-
-
Note : sceso con banda di disperati trovati sul percorso e che saluto. Fino a quota 1900 circa era tutta farina con poche tracce, poi conviene tenersi sulla destra orografica finchè si può, la neve è un po' più faticosa, ma divertente. 
Pietraporzio
20/12/2009
Giuseppe Traficante
2-10-15cm di fresca su fondo crostoso
-
-lungo la strada pochi cm sopra un fondo compatto
-Poco in basso, 40-50cm in alto
-
-
Note : Gita digestiva... il baccalà necessita di intensa attività sudoratoria. Neve bella nei primi 100-150 metri sotto il colle (4 sci); parte centrale: la neve fresca poggia sulla crosticina dei giorni passati (2sci). Infine la stada con neve compatta che permette di scendere velocemente al parcheggio (2sci e qualche pietra in aguato). Foto: domani... forse. 
Pietraporzio
05/12/2009
Roberto Mandirola
4-farinosa
-
-farinosa
-30-70
-
-
Note : Innevamento sufficiente ma non abbondante. Rare le occasioni di toccare qualche pietra, grazie ai pochi passaggi fino a quel momento! 
Pietraporzio
13/12/2008
Fabrizio Barbero
4-farina
-
-farina
-molta molta
-
-
Note : Chiaramente non siamo andati sul Vaccia ma ci siamo fermati alla fine del bosco. - pendii molto carichi per cui stare con le orecchie dritte - traccia da battere in 50 cm di polvere - non un'anima in giro Però che ambiente! da vero inverno In dicesa è ancora discretamente scorrevole ma ce n'è proprio tanta e se poi domani ne cade ancora,finalmente un inverno degno di tale nome 
Pietraporzio
07/12/2008
Ugo Bottari
4-crostosa portante poi farina
-
-farina
-sufficiente neppure troppo abbondante
-
-
Note : Gita azzeccatissima, affrontata con estrema prudenza, visto pericolosità pendii...non ultimo quello della Colletta Bernarda...da noi assolutamente evitata (non sappiamo se da tutti, viste numerose persone dietro di noi). Ugo ed io abbiamo quindi affrontato un ripido pendio a valle della Colletta, protetto da pini, roccette e grossi massi. Sci a spalle nel tratto più ripido e poi ricalzati gli sci abbiamo proseguito a poco dislivello ormai della cresta. Di qui facilmente e senza pericoli in punta. Soli in punta... ma poi altri hanno seguito le nostre tracce. In discesa abbiamo nuovamente evitato la Colletta Bernarda (oggi non ci si confaceva), e siamo scesi dal Chiot delle Donne, prima in cresta alta e crosta portante, poi in farina su pendii assai ripidi ma sempre protetti da larici. Discesa entusiasmante dunque, con ottima e sicura neve. La neve in alto valeva tra 2 e 3, ma 4/5 della gita sono stati in condizioni super...per cui diamo 4 
Pietraporzio
07/12/2008
Roberto Peano
4-crostosa portante poi farina
-
-farina
-sufficiente neppure troppo abbondante
-
-
Note : Gita azzeccatissima, affrontata con estrema prudenza, visto pericolosità pendii...non ultimo quello della Colletta Bernarda...da noi assolutamente evitata (non sappiamo se da tutti, viste numerose persone dietro di noi). Ugo ed io abbiamo quindi affrontato un ripido pendio a valle della Colletta, protetto da pini, roccette e grossi massi. Sci a spalle nel tratto più ripido e poi ricalzati gli sci abbiamo proseguito a poco dislivello ormai della cresta. Di qui facilmente e senza pericoli in punta. Soli in punta... ma poi altri hanno seguito le nostre tracce. In discesa abbiamo nuovamente evitato la Colletta Bernarda (oggi non ci si confaceva), e siamo scesi dal Chiot delle Donne, prima in cresta alta e crosta portante, poi in farina su pendii assai ripidi ma sempre protetti da larici. Discesa entusiasmante dunque, con ottima e sicura neve. La neve in alto valeva tra 2 e 3, ma 4/5 della gita sono stati in condizioni super...per cui diamo 4 
Pietraporzio
16/02/2008
Davide Pegoraro
4-Farinosa
-
-Farinosa
-Abbondante
-
-
Note : Bellissima gita. Siamo riusciti a percorrerre ancora pendii non lavorati. Freddo intenso ma senza vento, in punta si stava benissimo. 
Pietraporzio
26/12/2007
Fabrizio Barbero
4-farinosa
-
-farinosa
-più che sufficiente
-
-
Note : in alto manca un pò il fondo per cui si rischia di toccare,nel bosco nessun problema ancora bella farina 
Pietraporzio
27/02/2005
Roberto Mandirola
4-farinosa asciutta
-
-
-Copertura sufficiente
-
-
Note : La recente nevicata ha reso molto gradevole la discesa. Qualche pietra ben visibile messa a nudo sulla mulattiera dai moltissimi passaggi (almeno 100 persone ieri). Anche la pista per il pian della Regina nella parte bassa era ai limiti. Sotto il colle pista di salita resa difficile nell'ultimo tratto dai molti passaggi che hanno scoperto il fondo duro. 
Pietraporzio
04/01/2005
mirella becciu
3-farina pesante anche nel bosco
-
-
-sufficiente sino al colletto Bernarda, oltre si sale con difficoltà,roccette
-
-
Note : Dopo il noioso tratto battuto lungo la pista di fondo, si è costretti a seguire l "imbuto" sopra il rio e parallelo a questo, dove la neve, soprattutto in discesa comincia a scarseggiare; il bosco comincia ad essere arato un pò ovunque, come anche tutti i canalini del Cavias 
Pietraporzio
13/12/2003
Fabrizio Barbero
4-farinosa
-
-
-molta
-
-
Note : farina in alto (si sprofonda 15 cm), in basso è come in pista talmente la gente che è passata. temperatura non calda ma comunque in rialzo 
Pietraporzio
22/12/2002
Ugo Bottari
3-farina ventata in cresta e poi farina a palle nella pineta
-
-
-piuttosto buona
-
-
Note :