Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
presso skilif in disuso
02/04/2018
Luciano Garuzzo
5-
-
-
-
-
-
Note : Oggi col meteo previsto era difficile sbagliare la gita almeno in zona Tornetti .Gran affollamento ,partiti nei pressi di un vecchio skilif seguito ottima traccia su neve dura sino in cima. Atteso che il sole facesse la sua parte poi discesa strepitosa cercando nella parte alta pendi non segnati da precedenti passaggi, firn da favola sino all'auto. 
presso skilif in disuso
02/04/2018
Roberto Dolfini
5-
-
-
-
-
-
Note : Oggi col meteo previsto era difficile sbagliare la gita almeno in zona Tornetti .Gran affollamento ,partiti nei pressi di un vecchio skilif seguito ottima traccia su neve dura sino in cima. Atteso che il sole facesse la sua parte poi discesa strepitosa cercando nella parte alta pendi non segnati da precedenti passaggi, firn da favola sino all'auto. 
Alpe Bianca (ecomostro)
14/03/2018
Edgardo Ferrero
4-solo poca crosta in cima
-
-
-
-
-
Note : Gita d'ambiente molto bella e gratificante. Ottimo panorama dalla cima. In discesa neve veloce e cotta al punto giusto 
Tornetti
03/02/2018
Enzo Cardonatti
3-
-sui pendii più ripidi
-
-
-
-
Note : Sci dall'auto con copertura nevosa scarsa ma continua, temperature fresche pur avendo scelto di non partire presto per non trovare beton. Prima parte noiosa seguendo la linea normale verso il Ciarm, poi traverso e valletta molto bella che porta in cresta, ben innevata. Discesa con calma alle 12,45, in alto aveva appena mollato il giusto, molto bella . Sui pendii più ripidi in alto già trasformata bene, gran sciata. In basso ravanata dai passaggi e ancora duretta, si devono cercare spazi più lisci che si trovano e salvano la dentiera, pratoni finali piacevoli. Qui il vento ha lavorato meno, aveva anche poco da muovere se non la poca neve caduta giovedì. Abbiamo notato ampie zone di neve sahariana, che costituiscono un ottimo piano di scivolamento per le future nevicate, meglio ricordarselo. Anche noi come il mitico Falchero, che non ci vede perchè sale e scende veloce, siamo finiti a Fubine a mangiar "barice" ...e non solo e non soli...ritrovo con local di livello. 
Bivio per Rocca Sapai
03/02/2018
Sergio Falchero
4-10 cm su fondo duro non proprio liscio
-Non proprio liscia ma godibilissima
-Assenza di neve negli ultimi 150/180 metri
-
-
-
Note : Saliti prima alla Marmottere, dove la cresta finale oggi era piuttosto ghiacciata, comunque o con i rampant o a piedi senza ramponi con un po' di attenzione si arrivava bene alla cima vera e propria. Scesi su neve trasformata ancora duretta fino a quota 1800 ca, risaliti alla Ciriunda lungo la valletta sud-est. Discesa lungo la valletta di salita dove 10 cm di fresca su fondo duro non proprio perfettamente liscio ma godibilissimo ci ha riportato a quota 1800, quindi neve primaverile che cominciava a mollare il giusto fino a 150/180 metri dall'auto. 
Bivio per la Rocca Sapai
12/03/2014
Roberto Mandirola
4-5 cm di marcetta su fondo portante, sulla cresta farinosa pesante su espos nord
-
-marcetta su fondo portante
-
-
-
Note : Partenza dal bivio per la Rocca Sapai sotto Tornetti. La strada ancora innevata costringe tuttavia a diversi metti togli soprattutto nella parte bassa. Rigelo notturno sufficiente. Il percorso è in comune con quello della Marmottere fino a quota 1750 m ca. Di qui si affronta un ripido pendio con esposizione S SE, decisamente a destra delle rocce sommitali, che conduce alla cresta est dove spiana nella parte finale. La sommità è un ampio panettone. Discesa effettuata alle 11.00 ripercorrendo un tratto della cresta est, con neve ancora farinosa umida, per imboccare il pendio sud su neve marcetta con fondo portante. Ottima discesa su tutto il percorso con neve marcia ma mai sfondosa. Uno sci in meno per le interruzioni sul percorso basso. Consigliabile scendere almeno un'ora prima per ottimizzare la qualità della neve.