Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
Ponte di Almiane
20/05/2018
Sergio Falchero
3-Pochi cm caduti nella notte
-
-
-
-
-
Note : La strada è pulita fino circa 300 metri lineari dal ponte d'Almiane, alle 7.00 cielo quasi sereno e temperatura elevata +6°C, per fortuna la neve pressata della valanga che occupa la parte bassa del vallone, permette di salire veloci, raggiunto il vallone troviamo un rigelo appena sufficiente, il tempo rapidamente peggiora, le nuvole conquistano gli spartiacque, a quota 2750 circa troviamo i pochi cm di neve caduta nella notte, molto umida, tende a creare zoccolo, poco prima della cima entriamo nelle nuvole che ci nascondono il panorama. Discesa iniziata alle 9.20, la neve fresca non pone problemi pur bagnatissima, il fondo tiene bene e rapidamente ritorniamo sul fondo del vallone, la valanga della parte finale è praticamente una pista battuta tra neve sporca e resti di alberi. 
Ponte di Almiane
08/05/2014
Sergio Falchero
4-Primaverile
-
-Primaverile
-
-
-
Note : Salito dal sentiero estivo fino a quota 2200 circa dove finisce la gorgia, quindi calzati gli sci e constatato un ottimo rigelo, terminato il pianoro ho messo i rampant tenendoli fino alla cima. Sceso alle 10 trovando sul primo pendio neve ancora dura ma con ottimo grip, parte bassa del pendio con neve perfetta e divertente, raggiunta la gorgia ci si mantiene tutto a sx e si riesce ad arrivare al ponte sci ai piedi. 
ponte di almiane
26/04/2014
Mario Lo Monaco
4-crosta da rigelo portante
-
-primaverile
-punta un po spelacchiata
-
-
Note : Anche noi siamo saliti dal sentiero per circa mezzoretta. Neve ben rigelata e rampant utilissimi. Abbiamo aspettato fino alle 12.00 in punta nella speranza che la neve molasse un po invece sul pendione la neve è rimasta dura con un dito di polverina quindi discesa in trattenuta ma comunque bella. Nel pianoro invece aveva mollato quel tanto che gli sci ogni tanto frenavano. Il torrente stranamente é per metà scoperto pertanto si deve scendere tutto a sinistra in derapata senza poter fare curve ma si arriva fino sulla strada. 
parcheggio delle grange
07/06/2013
Mario Lo Monaco
3-primaverile
-
-sul pianoro cedevole a tratti
-
-
-
Note : Siamo partiti prima delle 8.00 con 6°C e abbiamo fatto il sentiero per portarci quasi alla fine del canale svalangato sul torrente. Giornata calda con neve che ha rigelato. Rampant utili ma non indispensabili oggi. In punta assenza di vento e cielo pulito tutto intorno ma in lontananza parecchi nuvoloni. Scesi verso le 11.30 con neve molto bella fin quasi al pianoro dove il manto a tratti diventava cedevole. Nel canale slavinato si scende come si può cercando di evitare alcuni buchi stando a sinistra ancora fino alla strada. 
parcheggio delle grangie
26/05/2013
Mario Lo Monaco
4-crosta portante con neve farinosa riportata
-
-crosta portante abbastanza dura
-
-
-
Note : Siamo partiti verso le 9.30, tanto oggi davano temperature rigide e non ci siamo preoccupati che la neve mollasse, magari fosse successo! Saliti sci ai piedi lungo il canalone con slavina e coltelli sul pendione che porta al coin. Mentre salivamo un gruppetto che scendeva. In punta un pò di vento e nebbie che andavano e venivano. Discesa bella in alto con un pò di farina e poi nel canale crosta portante liscia che non ha mollato. Bella neve anche sul pianoro, invece nel canale con slavina ci si arrangia, oggi aveva mollato il giusto e dopo i vari passaggi degli altri si riusciva con rapide virate ad arrivare giù fino alla strada. 
ponte di almiane
07/04/2012
Mario Lo Monaco
4-Farinosa asciutta
-
-primaverile
-fin dalla partenza
-
-
Note : Di nuovo in zona dato che c'è poco da scegliere se non si vuole andare lontano. Partiti poco prima delle 9.00 lasciando l'auto 300 m lineari sotto il ponte perchè già ve ne erano altre. Temperatura sotto zero quindi con un buon rigelo notturno. Meteo bello fino in punta dove tutto intorno si sono addensate delle nuvole limitando il panorama. Discreto numero di skialp su questa punta, la maggior parte erano sulla punta valfredda. Discesa dalla punta inizialmente stando attenti alle pietre nascoste pochi metri più giù bella neve farinosa senza problemi. Da metà canale di nuovo qualche pietra affiorante ma nel complesso discesa goduriosa su 15/20 cm di farina fino al pianoro. Da quì in avanti crosta portante e sul torrente neve più morbida e ben sciabile anche se gli spazi sono ridotti per via delle diverse valanghe che occupano parte del pendio. Io e Frank con attrezzatura telemark. Saluti agli amici incontrati tra cui Giorgio, Roby, Alberto, Enzo etc. 
Grange Chaux (Bardonecchia)
16/04/2011
Mario Lo Monaco
4-una spanna di fresca su fondo duro
-
-primaverile
-buono su tutto l'itinerario
-
-
Note : Partiti poco dopo le 8.00 con temperatura sotto zero. Coltelli molto utili messi ad inizio del ripido. Neve continua fino in cima. Discesa alle 11.30 circa molto bella specie per i primi su quattro dita di neve farinosa su fondo portante molto duro. Nel pianoro neve più morbida e sempre ben sciabile anche sulla parte stretta del torrente fino alla strada. Con Stefano, Piero, Rodo, Marco, Tiziana, Osvaldo, Pat, Michi e Fabio. Un saluto al mitico gruppo di Coazze, A Gigi, Maurizio, Roberto, Luigi, Paola, Ugo ecc.ecc. 
Grange Chaux (Bardonecchia)
29/05/2010
Marco Ariotti
3-primaverile recente
-
-trasformarcia
-buona copertura dai 2200 in su
-
-
Note : Seconda "vera" gita scialpinistica della stagione, lontano da impianti o resti di essi. Imboccato il canalone, sci a spalla per un centinaio di metri scarsi di dislivello, poi neve continua. Prima parte della discesa, fino al pendio ripido, da urlo, poi neve sfondosa fin quasi al termine del pendio, quindi trasformarcia fino alla valanga nel canalone (CHE NON CONSIGLIO PERCHE' AL LIMITE). Ritorno all'auto su sentiero. Poca gente in giro. 
Grange Chaux (Bardonecchia)
25/05/2010
Roberto Roby Dolfini
3-firn
-
-marcetta
-buona copertura
-
-
Note : Il caldo incomincia a farsi sentire ,iniziata la discesa intorno alle 10 su un ottimo firn sino a quota 2300 poi nel piano neve marcetta e in prossimità dei residui di valanga a volte sfondosa.Oggi solo uuo scialpinista solitari verso l'Almiana. 
Ponte sul torrente Almiane
23/05/2010
Edgardo Ferrero
5-primaverile
-
-primaverile.Incomincia a scarseggiare alla partenza dove affiorano pietre trasportate dalle valanghe
-mediamente 40 cm
-
-
Note : Oggi in punta eravamo solo in 6, mentre all'Almiane si dirigeva una lunga processione (ho perso il conto). Stupenda salita su neve dura, effettuata tutta con i coltelli. Incomparabile il panorama. Scesi poco dopo le ore 10 su neve dapprima duretta, poi trasformata man mano che si scendeva, morbida in basso. Discesa entusiasmante lungo tutto il pendio a ripidezza sostenuta e costante. Una vera libidine. 
Ponte sul torrente Almiane 1983 (CTR)
03/06/2009
Roberto Mandirola
4-Primaverile
-
-Primaverile
-Copertura continua dallla macchina
-
-
Note : Partenza dal ponte sul torrente Almiane con neve continua a 50 metri lineari. Buon rigelo notturno. Abbiamo raggiunto la cima non nominata e quotata 3014 (CTR) pochi metri oltre quella nominata Coin sulla carta. Discesa ore 10.00 con neve ancora dura nella parte alta ma piacevolmente ruvida per una perfetta tenuta degli sci. Con un piccolo traverso sulla cresta siamo scesi nel ripido pendio fra la Tete del Coin e la Valfredda che ci è sembrato più remunerativo della via di salita. Sul fondo del vallone la neve (tutta fossette fastidiose) nel frattempo si era ammorbidita per consentire rimanendo sulle vecchie tracce di discesa una confortevole e piacevole discesa. 
Ponte sul rio Almiane
27/05/2009
Edgardo Ferrero
3-compatta dura
-
-marciotta tuttavia sciabile
-50-80 cm
-
-
Note : L'inziale "gunfia" non prometteva niente di buono alla partenza, poi il vento ha mollato, ma cosa non si è ammorbidita, sia in salita che in discesa è stata la neve (marmorea), nel tratto ripido da metà del percorso in su. Utilissimi i coltelli. Tra di noi c'è stato un duro, più duro della neve che è salito solo "a pelli". Cielo sereno. Stupendo anche oggi il panorama dalla punta. Belle curve comunque in discesa lungo tutto il percorso e sino alla fine del vallone di Almiane che in fondo incomincia un po' a bucarsi. Gita comunque ancora consigliata. 
Grange Chaux
24/05/2009
Sergio Falchero
3-firn
-
-firn
-50-150 cm
-
-
Note : Alla partnza alle 6.00 il termometro segnava 12°C, per fortuna la prima parte risale i resti della valanga ben compattati, qualche "sprofondo" sul traverso poi neve via via più dura fino in vetta. Scesi alle 8.30 su firn ancora duro nei primi 300, quindi marciotto ma sciabile fino al fondo del vallone dove abbiamo ripellato per salire alla Costa del Becco.