Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
Dal ponte a metà strada tra Pietraporzio e Pian della Regina
04/05/2013
Riccardo Murisasco
4-Canale nord ramo dx in beton rigolato, poi firn spettacolare.
-
-Assente o marcia o vallone svalangato
-Ottima copertura, manto assestato
-
-Prevedere portage e ravanamento
Note : Fatto Tenibres dall' itinerario normale salendo dal passo di Rabuons e scesi poi dal canale nord ramo di dx. La strada per il Pian della Regina non è ancora aperta ma si riesce ad arrivare al ponticello a metà. Da li inizia un bel portage fino alle grandi valnghe che cadono sempre in prossimità dei tornanti al fondo del Piano della Regina. Qui si possono calzare gli sci ma il manto si presenta tormentato dalle varie valanghe cadute. Arrivati poi a quota 2050 circa, alla fne del lungo pianoro dopo il lago Lasarel inizia finalmente la neve bella e praticamente la gita vera e propria. Il giudzio 4 SCI tiene conto solo dei 1000 mt della parte alta e del canale nord in quanto, vista la stagione non avrebbe senso fare una media con la parte sotto e dando quindi per scontato il portage e il ravanamento inferiore. Salendo ai ripiani superiori che ospitano il lago Mongioie capiamo subito che lo sbattimento sarà ricompensato da una parte alta stratosferica. Nessuna traccia, tutto liscio come un biliado e tutto un firn!! Arrivati alla base del passo Rabuons calziamo i ramponi ( beton duro e svalangato ) ed in breve siamo ai pendii superiori caratterizzati da splendida neve portante che ci permette di continuare a salire a piedi senza perder tempo a rimetterci gli sci. Arrivati in punta ci rilassiamo una mezzoretta al sole mangiucchiando qualcosa e ci prepariamo alla discesa del canale nord. Sulla selletta che divide il ramo sx e quello dx decidiamo di scendere il ramo di dx in migliori condizioni. A dire il vero il canale nel suo centro non era per niente bello in quanto svalangato, con rigola e neve durissima a tratti verglassata - discesa ore 9.30 ma anche più tardi non sarebbe migliorato molto; le sue contropendenze rivolte ad est erano invece perfettamente liscie in quanto la neve recente ci si era attaccata e non erano state interessate da slavinamenti. La discesa si rivelerà azzeccata e solo nel punto finale dove il canale restinge prima del conoide troviamo l'unico tratto veramente brutto. Dal canale in giù neve SPETTACOLARE come rarissme volte mi è capitato di trovare!!! Poi dal pianoro sotto la Zanotti in giù si divalla alla "belle e meglio" fino alle auto. 
Pietraporzio
08/05/2011
Luca Bernardi
4-Pesante
-
-Pesante
-Buona
-
-
Note : Partenza dal parcheggio del Pian della Regina. Sci a spalle fino al larice secolare (lou merze gros) cioè a quota 1960 m (circa 1 h 20 min). Poi innevamento abbondante ovunque. Canale verso il passo di Rabuons (quello a sinistra) salito con rampant (utili ma non indispensabili). Qualità della neve modesta: pesante e cedevole ovunque (ora di discesa: circa le 12.00). La grandiosità del paesaggio e dell'ambiente alza di 2 sci il giudizio complessivo (qualità della neve circa 2 sci). 
Pietraporzio
14/06/2009
Marco Scrimaglio
3-trasformata non ghiacciata
-
-molto lavoratao da pioggia
-neve da 2225 (rif privato) poi da Lago Mogioie in poi abbondante
-
-
Note : Partito da Piano della Regina portato sci in spalla fino a 2225. In salita percorso il Canale che porta al Passo di Rabuons e poi in vetta. Discesa attraverso il Passo di Tenibres. In discesa neve bella fino al Labgo Mongioie poi molto lavorata da rigole di pioggia. 
da 1460m
04/05/2008
Roberto Peano
4-primaverile molto umida
-
-primaverile marcia
-abbondante
-
-
Note : Gita sempre spettacolare per l'ambiente e per il 'circolo' di punte e canali della parte alta. Purtroppo la neve è stata, sia in salita ma soprattutto in discesa, di qualità modesta per il non gelo notturno e la presenza abbondante dell'infausta neve bianca. Malgrado il tentativo di scelta dei pendii di discesa -nel complesso azzeccatissimo-, la qualità neve non è stata all'altezza (e non meriterebbe più di 3 sci). Ci siamo comunque divertiti e il Tenibres vale in fin dei conti comunque 4 sci. Non siamo scesi per il canale diretto dalla punta non fidandoci del tipo di neve che avremmo incontrato...forse sbagliando. Il canale per il Passo di Rabuons era già segnata da precedenti passaggi e con 'breccole' di valanga ma è stato in ogni caso di qualità più che accettabile. Al fondo si scende sulla destra orografica sino a pochi minuti dalla macchina. In salita alla partenza si calzano gli sci dopo 20' circa, alla solita valanga. 
Pian della Regina
08/05/2005
Sonia Balbis
4-primaverile, abbastanza dura nel canale
-
-
-neve continua dalla costruzione di latta sotto il cartello per il Rif.Zanotti
-
-
Note : In salita abbiamo portato gli sci per un lungo tratto per il sentiero estivo che sale nella conca del Lago Mongioie, poi abbiamo risalito su neve piuttosto dura il canale situato prima di quello di Rabouons e da lì abbiamo raggiunto la vetta, lasciando gli sci prima dell'ultima parte di cresta. Quando siamo scesi, la neve iniziava a mollare un po', diventando perfetta e restando sempre un po' dura nel canale, permettendo però una tenuta perfetta. Dalla base del canale, ci siamo diretti verso destra, scendendo nelle vallette che portano in direzione del Rif. Zanotti e da lì fino alla costruzione di latta sottostante; poi sci a spalle fino a Pian della Regina (circa 1 ora). 
Piano della Regina
18/05/2004
Laura Martini
4-Dura all'ombra, ma appena la neve vede il sole è subito marc
-
-
-abbondante in alto. Si portano quasi 1/2 ora gli sci in basso.
-
-
Note : Salita dal Passo di Rabouns (tutto svalangato) e discesa alle 10.30 dal canale sotto la punta. Nel canale la neve era un pò da cercare, perchè all'ombra era durissima e dal lato sole già tendente al marcio, comunque in ottime condizioni senza rigole e valanghe. Per il resto neve ancora abbastanza buona nonostante le alte temperature. Sciando nel vallone sulle valanghe si riesce ad arrivare abbastanza in basso (fino al piano sotto la cascata). 
Pian della Regina
02/05/2004
Sonia Balbis
3-farina in alto, poi crosta e marcia
-
-
-abbondante dal piano sopra la cascata
-
-
Note : Saliti passando vicino al Rif. Zanotti e poi ricollegati alla conca del Lago Mongioie. Nel canale di Rabuons c'è un bello strato di neve fresca. Salito quasi tutto con gli sci, eccetto l'uscita, da effettuarsi sulla dx, unico punto senza cornice.Da lì in su la visibilità è drasticamente peggiorata: raggiunta l'anticima e percorso un pezzo di cresta, abbiamo deciso di scendere. Neve buona fino al fondo del canale, poi crosta tremenda, infine sciando su residui di vecchie valanghe sul versante del Passo Scolettas, siamo giunti al Merzè Gros e da lì, facendo un po' di sci d'erba fino a Pian della Regina. Un saluto ai 2 scialpinisti di Robilante, che abbiamo incontrato salendo e che hanno battuto il canale. 
Bagni di Vinadio/Strepesi
06/04/2004
Giovanni De Rosa
5-di tutto: da farina a firn a crosta da vento portante
-
-
-ottimo innevamento
-
-
Note : Meravigliosa gita in traversata di due giorni in luoghi di rara bellezza. Vallone di san Bernolfo, laghi Làusfer per errore di itinerario salita alle cime di Malaterra, ridiscesa ai laghi e risalita al colle di Gioffredo, discesa al rifugio di Rabuon (situato in luogo meraviglioso ). Pernottamento ( rifugio non gestito ma molto confortevle dotato di stufa a legna,gas e stoviglie ). Al mattino 5 cm di fresca vento forte e tempo perturbato.Salita al monte Tenibres e discesa dall' omonimo canale Nord ( 40° qualche tratto a 45° ). Discesa sul r. Maffiotti, risalita al colle di Rostagno e discesa al r. Migliorero e sci ai piedi fino a Besmorello. Carlo Ravetti, Giovanni De Rosa in sci e Pierfranceso Brignolo in ciaspole e snow board ( probabile prima discesa con la tavola del canale Nord del Tenibres ). 
Pian della Regina (1474 m)
18/05/2003
Alessandro Monaco
4-trasformata
-
-
-buon innevamento dal gias del Piz quota 2040
-
-
Note : Partenza dal Pian della Regina (1470 slm). Si portano gli sci per circa un'ora: fino al grande larice (lou merze gros). A questo punto per salire verso il Vallone Superiore del Piz e' possibile o tenersi sulla sx orografica ricalcando l'itineriario estivo o risalire direttamente l'erto pendio di fronte al gias del Piz (2040 slm). Raggiunta la grande conca del Vallone Superiore del Piz, ci si porta, per dossoni e passando accanto al lago di Mongioie (2480 slm), alla base della parete nord della Rocca Rossa e si raggiunge, in breve quota 1720 slm. Da qui si diparte il bifido canale di Rabuons. Si percorre - ramponi e piccozza - il ramo di destra piu' erto e stretto. Dopo circa 150 m si raggiunge il passo di Rabuons (2872 slm). Si rimettono gli sci e si percorre il pendio triangolare che adduce all'antecima (3006 slm). Si lasciano, quindi, definitivamente gli sci e si percorre la cresta finale tenendosi dal lato francese: attenzione alle cornici dal lato piemontese. Si raggiunge così (circa 15 min.) la vetta (3031 slm). Panorama a 360°. La discesa avviene lungo l'itinerario di salita, sciando, con la dovuta prudenza, lungo il canale di Rabuons che ha una pendenza sostenuta. Il tempo di salita e' di circa 4,30 per un disvlello totale di circa 1600 m.