Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
Santuario di Castelmagno
07/04/2017
Giacomo Olivero
4-
-
-
-
-
-
Note : Sciata pomeridiana su comode nevi primaverili nella parte alta, in rapido dissolvimento da grange Nollo al Santuario. Inizio della rilassante discesa dalla cima alle ore 18. Splendido panorama su tutto l'arco alpino piemontese. 
castelmagno
17/12/2016
Bruno Tealdi
3-
-
-
-
-
-
Note : chiazze di neve alla partenza poi neve continua. trasformata ma bella ghiacciata e molla poco. Obbligatoria una discesina in val maira con bellissima polverina.. da valutare la salita da tolosano, forse merita ma non so sotto se c'e neve e come sia e poi la strada mah 
Santuario
10/04/2015
Giacomo Olivero
5-
-
-
-
-
-
Note : Solitaria gita pomeridiana in ottime condizioni, la leggera velatura del cielo ha moderato l'irraggiamento. Quest'anno c'è un fondo che tiene molto bene. Splendida discesa su lisci e morbidi pendii partendo alle 15,15 dalla cima. Saluti agli skialper che tornavano a casa mentre io partivo. Beh veramente quando io sono tornato alla macchina partiva il simpatico skialper col parapendio per farsi un volo dal Tibert. 
Santuario Castelmagno
08/04/2015
Giuseppe Goletto
5-Scesi dopo le 13
-
-ancora per poco sino al Santuario
-
-
-
Note : Partiti alle 9, con neve ancora abbastanza dura. Ottimo innevamento al Colle Intersile, la palina di indicazione è praticamente sommersa. Neve ventata verso il Tibert. Attraversamento verso il Tempesta con neve instabile che ci ha fatto dannare il giusto. Discesa dal Tempesta sino al colletto su neve primaverile trasformata da favola. Scesi su lato Tibert. Attraversamento sino all'Intersile su neve crostosa ventata e poi da lì in poi belle curve su pendii intonsi su neve morbida e cotta al punto giusto. Solamente un pò piu pesante dalle Grange sino al Santuario ma comunque ancora ben sciabile. Alle prossime 
Santuario San Magno
20/01/2015
Giuseppe Goletto
3-Sul colle Intersile croste da vento
-Alcuni accumuli da vento non ben visibili per la nebbia
-dalle grange Sibolet in giù occhio a pietre affioranti
-
-
-
Note : Per superare la crisi di astinenza oggi nonostante il meteo non proprio favorevole partiti con destinazione incerta. Mal che vada una sgroppata per far girare un pò le gambe. Finalmente l'inverno si è manifestato. Neve già da Pradleves e paesaggi imbiancati finora mai visti per la scarsità di precipitazioni. Partiti dal Santuario sotto una lieve nevicata che ci ha accompagnato sino al Colle Intersile, dove complice la scarsa a volte nulla visibilità ci ha fatto fermare. Ci sarebbe piacuto proseguire sino al Tibert ma sarà per un altra volta. Seguito traccia esistente di ciastre sino a sotto il colle dove abbiamo tracciato una nuova linea di salita per evitare pendii troppo ripidi e gelati. Fortunatamente oggi niente vento in quota ma nei giorni scorsi Eolo ha lavorato alacremente lasciando vistosi accumuli non sempre visibili in discesa. Parte alta con neve farinosa a tratti con crosta abbastanza sciabile dove però non abbiamo potuto dare il meglio a causa della visibilità pressochè nulla. Rientro su stradina che ha sollecitato bene le articolazioni. Alle prossime 
Santuario di Castelmagno
20/12/2014
Giuseppe Goletto
4-
-
-
-
-
-
Note : L'intenzione originaria era quella di provare ad arrivare sino al Colle Intersile e magari poi proseguire sino alla cima Tempesta. Complice il bel meteo con sereno e qualche leggera folata di vento si è trasformata in un'allegra uscita didattica con cui abbiamo accompagnato dei neofiti alla loro prima uscita in fuori pista. Fermati nel pianoro appena sotto le pendici del colle e provato l'ebrezza delle prime curve in una neve crostosa portante prima e poi primaverile facile sino alle macchine. Alle prossime 
Castelmagno
10/02/2013
Flavio Galvagno
3-ventata
-
-farinosa ventata
-
-
-
Note : Terza uscita corso di scialpinismo Cai Cuneo. Partiti da Castelmagno, siamo saliti al Tempesta privo di neve l'ultimo tratto (spazzata dal vento), a seguire saliti al Sibolet; scesi dal vallone della miniera. Discesa su neve difficile molto rovinata dal vento. 
santuario di Castelmagno
05/12/2012
Giacomino Bongiovanni
3-crosta morbida a placche
-
-farina e corsta morbida
-abbondante
-
-
Note : Partiti per il Sibolet,poi la neve estremanente pericolosa ci ha fatto deviare verso i pendii più dolci del colle Intersile,ma impossibile salire la Tempesta per il forte vento e anche per l'assenza di neve sul pendio finale. 
strada per il Gias Sibolet
16/11/2011
Fabrizio Barbero
2-dura
-
-marmo
-scarsa in basso
-
-
Note : In auto fino a 1930 Nessuno qui,un pò di gente al Tibert Neve che non ha mollato in alto e in basso marmo sulla strada e insufficiente sui prati 
Castelmagno (CN)
13/11/2010
Marco Conti
4-firn primaverile
-
-firn rammollito
-15' di portage poi sufficiente
-
-
Note : ...una carovana al Tibert come da pronostico, contate oltre 70 persone; deviamo allora nel vallone che porta alle grangie Sibolet, decisamente più tranquillo; raggiunta la Tempesta, divalliamo di 300 metri su neve da favola e poi ripelliamo sulla spalla del Tibert, neve spettacolare e discesa sul velluto...Lo so che è strano, ma neve così bella c'è solo in primavera, non dò 5 sci solo perchè non si arriva più alle auto! Stupenda 
Castelmagno
25/02/2009
Donato Amato
4-Crosta ventata
-
-Trasformata primaverile
-Molta
-
-
Note : Partiti dal Santuario e raggiunto il Tibert,poi scesi al colle Intersile e saliti alla Punta Tempesta..........bella discesa in snowboard fino alla macchina su neve discreta specialmente sulla parte bassa. Panorama da 5 sci! 
Castelmagno
03/02/2004
Laura Martini
3-ventata e crosta portante in alto, trasformata a metà, marce
-
-
-abbondante, tranne le creste che sono pelate
-
-
Note : Ho fatto il giro come da libro di campana, salita dalla strada per il colle fauniera, dopo rocca parvo girato a destra e salita a cima sibolet ridiscesa al colle e risalita al tempesta (quasi tutta a piedi, in cresta non c'è neve!) ridiscesa al colle intersile e risalita al tibert. A scendere ho trovato bella neve nella parte centrale che avrebbe meritato anche 4 sci. E' un giro abbastanza lungo x quello che poi si scia, ma molto panoramico e secondo me ne vale la pena. 
Castelmagno
20/11/2003
ROBERTO CAVALLO
2-Tranne in alto decisamente molle
-
-
-Scarsa fino a 2000 m.,poi ambiente assolutamente invernale
-
-
Note : A causa di una notevole inversione termica (alle 9.00 del mattino + 10°) ho trovato neve molto pesante. Nonostante ciò ritengo sia una gita che merita essere fatta non fosse altro per lo splendido panorama.