Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
Sestrieres
11/06/2017
Giuseppe Traficante
2-
-Primaverile senza consistenza
-
-
-
-Le valanghe primaverili sono scese fino al Chisonetto
Note : Tutti gli anni il vallone del Chisonetto mi stupisce... pensavo di portare gli sci a spalle fino a quota 2300 invece c'è neve dal lago del Chisonetto. Si tratta delle enormi valanghe scese in primavere con neve ancora compatta. La neve in basso è ancora abbondante, ma si trovano due importanti interruzioni: una verso quota 2300 di circa 30/40 m, la seconda decisamente più notevole verso quota 2450 di oltre 100/150 metri che obbliga portare gli sci a spalle per circa 5 minuti su comodo sentiero. Da quota 2500 neve continua fino quasi in vetta (ultimi 5 minuti a piedi). La discesa va interpretata, i pendii aperti esposti a NO si trova neve compatta morbida, intervallata da neve primaverile senza consistenza. Parte bassa neve estiva sciabilissima. Il giudizio tiene conto non tanto della sciata di oggi (forse uno 3 ci può stare), ma nei prossimi giorni se confermato lo zero termico a 5000 m, temo non ci sarà rigelo notturno in alto e quindi il rischio di sciare su neve senza consistenza è alto. In ogni caso scendere prestissimo. 
Sestriere borgata m. 1840
11/03/2017
Marco Scrimaglio
4-
-
-
-
-
-
Note : Dalla biglietteria di borgata seguire la pista e poi la strada sempre in riva sx orog del torrente fino ad un ponte (a dx pista proveniente da Sestriere colle). Proseguire sempre in riva sx, tra radi larici, fino al lago e poi procedere per l'evidente percorso. Dal ponte fino al lago molto tracciato da free riders. Per la discesa dalla cima al colle tenere il più possibile sud dove i pendii sono lisci. Da colle al lago splendida farina (5cm). Poi percorso pressoché obbligato. 
Sestrieres
02/06/2016
Giuseppe Traficante
1-non ho idea mi sono fermato a quota 2900
-sotto neve primaverile senza consistenza
-
-quota 2800
-quota 2300
-
Note : In genere a fine stagione la Rognosa è sempre una garanzia... invece questa volta mi sono preso una fregatura epocale. Partito presto con cielo sereno, ma a quota 2200 dove si calzano gli sci è già velato con la cima avvolta dalle nebbie. Primi 300 metri con neve estiva compatta che facevano presagire una bella sciata... peccato che una volta entrati nella parte superiore del vallone la neve cambia nettamente in peggio. Uno strato di crosta da rigelo non portante maschera della neve inconsistente. Senza considerare i sinistri "Woom" nel procedere in salita. Fino a quota 2800 la cosa non mi ha dato preoccupazione... tanto migliora (pensavo). Superata quota 2800 dove il pendio inizia a diventare ripido (ultimi metri prima del colle a 35/40°), la neve era ancora inconsistente e woom decisamente più persistenti, quindi ho deciso di girare i tacchi e tornare indietro. Neve insciabile fino a quota 2500 circa, occhio a non cadere (cercare la centralità, leggeri e non caricare in curva) poi in basso migliora. ll giudizio della gita resta comunque negativo... tra le gite più brutte e con neve pericolosa degli ultimi 10 anni. Peccato... buon proseguimento a tutti io, salvo ripensamenti chiudo qui la mia stagione. 
Sestriere Borgata m. 1828
11/05/2015
Sergio Falchero
4-
-
-
-
-
-
Note : Partito da Sestriere Borgata, la neve residua delle piste permette di salire con gli sci fino alle piste dell'Anfiteatro, solo due brevi portage, raggiunta la vecchia stazione della funivia oggi hotel Tana della Volpe traverso in leggera salita verso il vallone del Chisonetto, discesa di circa 200 metri fino a quota 2500, risalita del vallone perfettamente innevato, consigliatissimi i rampant fino al colletto Sottorognosa, pendio finale innevato fino in vetta. Discesa alle 10.40 su neve dura fino a 2900 metri poi firn perfetto fino al ripellamento a quota 2500, pelli e portage di una decina di minuti riportano sul traverso sotto la Banchetta dal quale velocemente alle piste. La neve sta sparendo alla velocità della luce nel prox we sarà dura. La parte bassa del vallone del Chisonetto è pieno di valanghe e molto disagevole da salire e soprattutto da scendere e il portage dal colle supera i 30 minuti. 
Sestriere
02/05/2015
Luciano Garuzzo
4-
-
-
-
-
-
Note : Sci ai piedi da Sestriere , sulla stradina 3 tratti senza neve (pochi metri) Salita parte bassa con scarso rigelo.Parte alta fino al colletto con strato di farinella sul duro (utili i coltelli ). Dal colle alla cima crosta portante con placche ghiacciate e tratti di farinella sul duro. Ottima la discesa fino al colletto (conviene stare sulla sx.) su portante liscia (tolti i primi 50 mt.piu' irregolari). Ancora meglio la parte ripida dal colletto. Tratti un poco sfondosi nella parte mediana , evitabili spostandosi sulla sx su neve marcetta ben sciabile 
sestriere
22/11/2014
Marco Conti
4-
-800 metri di gran farina, ma in alcuni punti ocorre essere leggeri
-
-
-
-
Note : ...sarebbe stata tra le più belle Rognose...ma il ripido pendio finale sotto il colle soffre ed è un po' magro, quindi tecnico, con pietre affioranti ed anche più ripidino del solito...Oggi abbiamo tracciato più di metà della salita in quanto una strana traccia saliva molto a destra in alto per poi ritraversare tutto a sinistra "tagliando" inspiegabilmente tutto il pendio finale e ricongiungersi poi con una ripida traccia al colletto.. Uscita tecnica al colle poi poca neve ma portante e sciabile sino a 50 metri sotto la cima 
Sestrirere
02/06/2014
Giuseppe Traficante
4-Primaverile firn fino a quota 2700
-
-neve morbida, sotto quota 2400 umida ma sciabile
-la neve iniza da quota 2200 circa
-
-
Note : Le gite di scialpinismo sono come le ciliegie una tira l'altra... :-))))) A parte le battute, direi che oggi sono stato fortunato, ho colto la finestra di bel tempo. Partito da Pinerolo sotto la pioggia a Sestriere trovo nebbia e sprazzi di sole. Dal parcheggio si portano gli sci a spalle per circa 30 minuti fino a quota 2200 dove inizia la neve. Da qui fino in punta neve continua. OGGI si saliva bene con i coltelli anche se per prudenza gli ultimi metri sotto il colle sono salito con i ramponi. Discesa dalla punta (nell'unico breve momento di serene) neve primaverile con ottimo grip (5 sci), neve morbida fino a quota 2400 (4sci) e infine neve umida ma sciabile (3sci). ATTENZIONE sotto il colle ho notato alcuni lastroni di piccole dimensioni, piccoli per seppellire qualcuno... però con un rialzo termico meglio non fidarsi. Un ringraziamento a Beppe Morero compagno di discesa e a Mark&Mire compagni di merenda :-))) NOTA FINALE brevemente ribadisco alcuni concetti che ho già espresso a Marco. Le informazioni che NOI AUTORI (virtuali, gulliveriani o di altri siti) inseriamo sono SOLO una parte delle NOZIONI UTILI per la scelta di una gita. Ogni SCI ALPINISTA ha l'OBBLIGO, frutto di BUON SENSO e di un MARCATO SPIRITO DI AUTOCONSERVAZIONE, di leggere bollettini METEO e NEVE VALANGHE prima di ogni gita. DEVE CONFRONTARE più relazioni di vari AUTORI dove s'intende svolgere la gita per scovare EVENTUALI ERRORI o INCONGRUENZE. Una volta che siamo sul terreno della nostra gita RIELABORARE le informazioni che vi sono state date (RELAZIONI virtuali o di amici, BOLLETTINI vari). Infine ci tengo a ricordare: 1) il più alto numero di incidenti mortali avviene con PERICOLO MODERATO 2 (dati svizzeri). 2) un pendio o un canale sovraffollato non è sinonimo di pendio SICURO anzi è semmai il contrario. 3) POCA NEVE non significa PENDIO SICURO 4) un vento a 15/20km/h sposta TONNELLATE di neve 5) il MANTO NEVOSO può cambiare in PEGGIO nell'arco di POCHE ORE 6) infine lo SCI ALPINISMO è uno sport che OBBLIGA a RIFLETTERE e PENSARE prima durante e dopo la gita!!! E per favore EVITIAMO di sgradare i bollettini NEVE VALANGHE salvo aver fatto i relativi test di tenuta del manto nevoso (CUNEO DI SLITTAMENTO). Buon proseguimento a tutti 
borgata
17/05/2014
Mario Lo Monaco
4-primaverile
-
-primaverile
-
-
-
Note : Partiti da Borgata sperando che il portage fosse inferiore ma abbiamo messo gli sci dopo circa mezzora con tratti di neve non continua e superficie non regolare. Quando si giunge al laghetto tutto bello, poche valanghette in giro e neve liscia su tutto l'itinerario.Ultimo tratto prima del colletto messo i ramponi perchè le pelli con i rampant mi facevano lo zoccolo.Arrivati in punta verso le 12.00. La neve aveva mollato il giusto per me e la discesa é stata godibilissima fino al pianoro, morbida e mai sfondosa. Abbiamo proseguito spingendo sulla stradina per Sestriere e fatto ancora qualche curva fino al parcheggio dei nostri amici che ci hanno dato un passaggio fino a Borgata a recuperare la macchina. Meteo molto bello salendo e velato quando siamo arrivati in punta. Saluti a Roberta, Alfio, Enzo ed i loro amici del CAI di Coazze incrociati mentre scendevano. 
Sestriere Borgata m 1860
19/03/2014
Renzo Dirienzi
3-primaverile morbida da vetta a Colletto della Rognosa, crostosa con zone farinose a valle diColletto
-
-crostosa con zone farinose, poi primaverile morbida (dx orogr.) e pista
-
-
-
Note : Rognosa OK, anche se un po'... rognoso lo è stata qualche tratto in salita (la traccia in alto era gelata nel pendio sotto il colletto). Fino al Colletto della Rognosa l'esposizione è nord: lasciate le piste (sono partito da Borgata) la neve alterna tratti di farina vecchia e densa a croste varie (comunque sciabili). Dal Colletto in poi il bel pendio finale è soleggiato (di primo mattino è ancora duro) con neve primaverile (scarsa nel finale). In discesa, si trova bella neve primaverile nel tratto medio-basso sulla dx orogr. Nel complesso nevi discrete, ma non facili e da interpretare. 
poco sopra il Colle in prossimità arrivo skilift baby
19/06/2011
Giuseppe Chiappero
4-recente trasformata
-
-primaverile dura
-sufficiente in alto, in basso lunghi e sciabilissimi nevai
-
-
Note : Gita azzeccatissima, non si faceva più, ora di nuovo in condizioni! In salita metto gli sci al secondo nevaio a circa m. 2.300 dopo 40' di portage, poi neve continua tranne una breve interruzione di 10 metri. Il pendio ripidissimo sotto il colle richiede i ramponi soprattutto oggi con neve durissima che non mollava assolutamente. Dal colletto Rognosa si apre il paradiso effimero con un pendio vellutato fatto di neve recente trasformata che consente di raggiungere la cima sci ai piedi. In discesa con due sole brevi interruzioni si arriva sciando a 10 minuti dalla diga. Noi abbiamo parcheggiato sopra Sestrieres non sapendo se la stradina per la diga era aperta al traffico, ma al ritorno abbiamo visto delle auto in sosta presso la diga stessa. Nessun altro con gli sci lungo il percorso. Direi consigliatissima ancora per alcuni giorni. 
borgata
22/05/2010
Mario Lo Monaco
4-primaverile
-
-bagnata
-ormai poca neve in basso vicino il parcheggio
-
-
Note : Siamo partiti alle 7.15 da Borgata. Ho messo i ramponi ne canale ripido prima di uscire in cresta perchè mi sentivo più sicuro e sceso alle 12.00 ancora con i ramponi fino dove la pendenza era minore. Bella neve primaverile fino a sotto la lingua terminale del valangone che io ho attraversato a destra nella parte più bassa senza fastidio. Da quì fino alle piste neve che cedeva e poi nessun problema fino quasi alle macchine per lingue di neve. Coltelli indispensabili e ramponi utili. P.S. A parte il sottoscritto che con gli sci da telemark non si è fidato di girare sul ripido, gli altri si sono divertiti tanto! 
Sestrières, piazzale partenza impianti
21/05/2010
Beppe Puddu
5-trasformata
-
-trasformata
-abbondante su tutto l'itinerario
-
-
Note : Partenza dagli impianti (naturalmente chiusi) del Sestriere, q. 2000 circa, l'esposizione nord e le numerose relazioni su Gulliver ci fanno optare per crogiolarci a letto, scelta che si rivelerà molto ma molto indovinata. Si parte poco prima delle 9, la neve è subito sotto il parcheggio, si risale un campo scuola, poi si lascia la zona piste per un lungo falsopiano che ci porta alla Diga del Chisonetto, q. 2167 sovrastata da un'enorme valanga di fondo. Di lì la pendenza si fà sempre più ripida, la neve è dura, ci vogliono i rampant, Luca prosegue senza metterli, fa un bello scivolone di almeno una 50/na di m. e si ritrova con una bella grattugiata su un braccio. Una brave sosta al sole su un ripiano a q. 2500 circa, poi inizia il tratto più ripido, continuo sui 40° fino alla sella a q. 3009 della cresta con cornice. Qui incrociamo un gruppetto di 6 scialpinisti che stanno scendendo, è mezzogiorno, la neve è ancora dura, gli sci grattano. Dalla sella alla vetta sempre ripido ma la esposizione sud ovest ci permette un'agevole salita, alle 13 siamo in vetta. Fin qui giornata bellissima, ma stanno arrivando i nuvoloni, che, anche se ci tolgono il sole ed una perfetta visibilità, non impediscono di permetterci una grandiosa discesa, in neve perfettamente trasformata da 10 e lode fino ad oltre la diga. 
Sestrières
21/05/2010
Roberto Roby Dolfini
5-firn
-
-firn umidificato
-buona copertura
-
-
Note : Inizio salutando scialpinista "Ruvin "con cui abbiamo condiviso parte della gita,poi passiamo alla gita,strepitoso firn dalla cima all'auto ,la famosa stradina di rientro anche se noiosa non modifica a mio parere il giudizio complessivo della sciata.Hors Categorie 
Sestrières
16/05/2010
Sergio Falchero
5-Farinosa, recente asciutta
-
-Primaverile
-da 10 a 100 cm
-
-
Note : Spettacolo !!! Partiti alle 6.45 con ottimo meteo e gran rigelo notturno, solo una nuvola proprio sulla cima che con l'alzarsi del sole ha tolto il disturbo. Discesa: primi 150 metri con ancora molta neve fresca stando sulla dorsale, poi canale mediano già lavorato dalle discese di ieri, ma mantenendosi sui lati tanta, tanta, tanta fresca per 200-250 metri, un breve tratto con fondo al limite della portanza e infine primaverile da sballo fino al piazzale. Mai vista tanta gente come oggi, almeno 50-60 skialp che per fortuna hanno poltrito più di noi, lasciandoci scendere per primi. Un saluto ai due skialp "modenesi" che hanno diviso con noi la vetta. 
Sestrières borgata , cantiere post olimpico
30/04/2006
mauro prinzio
5-dura
-
-dura , appena rinvenuta
-più che sufficiente
-
-
Note : si portano gli sci mezz'oretta lungo la pista di borgata prima , lungo il chisonetto poi, ma da quota 2000 in poi è LIBIDINE L'IMPORTANTE E' FAR FINTA DI NON VEDERE IL DISASTRO CAUSATO DALLA MANIFESTAZIONE OLIMPICA A BORGATA. I LAVORI EFFETTUATI IN MANIERA AFFRETTATA, IN ALCUNI CASI NON CONCLUSI O CONCLUSI MALE, E ADESSO IL LENTISSIMO SMANTELLAMENTO DEL CANTIERE OLIMPICO NELLA TOTALE INDIFFERENZA DI CHI SI E' FATTO VANTO DELL'EVENTO 
Quota 2150 sulla st. del Chisonetto (Sestrières)
05/11/2005
Enrico Scagliotti
4-farina su fondo duro
-
-assente
-20-30cm
-
-
Note : Per essere ai primi di novembre non ci si può lamentare! Dalla macchina si scarpina per circa un'ora con gli sci in spalla, prima sulla strada della diga del Chisonetto, poi per una scomoda pietraia. Verso i 2500 inizia la neve con buon fondo. Tutto il resto della salita, oggi, è stata ripagata da un 10cm di farina su pendii abbastanza sostenuti. Una favola! Giornata non bellissima ma con qualche scorcio di sole.