Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
Pietraporzio
26/03/2016
Riccardo Murisasco
4-
-
-
-
-
-
Note : Saliti e scesi in variante dal Vallone di Schiantalà e dal canale SE. Tutto intonso, ambiente mega super!!! Discesa del canale SE su neve cottissima dal sole ma sicurissima. Farinelle, croste morbide e soprattutto tanta bella primaverile ci hanno poi accompagnati in una splendida e lunga discesa! 
pian della Regina
16/05/2014
Giacomino Bongiovanni
5-primaverile
-
-prinaverile
-
-
-
Note : Quando una gita nasce storta resta storta fino alla fine...o quasi...Partiti per andare al Tenibres,ma quando arrivo dai tornati decido di salire con i ramponi il risalto che porta al pianoro del Mersu Gros...ma mi sono infognato tra neve e bissun con un brutto traverso davanti che sono ritornato sulla strada militare quindi 100 mt da aggiungere. Metto i ramponi alla bersagliera al collo della piccozza e su... Quando arrivo al Mersu Gross mi accorgo che ho perso un rampone...allora giù fedelmente dove sono salito lo troverò 200 mt di dislivello più in basso...Quindi risalita in fretta,ma per il Tenibres è tardi, non so se ce la farò. Allora puntiamo alla Cima della Montagnetta che è un po più diretta, pendio che è uno spettacolo,ultimissimo tratto con ramponi e piccozza senza riuscire(o meglio per non rischiare) a superare la cornice finale ma sono riuscito a fare cucù dall’altra parte. Ma che discesa poi! Meno male che ho sbagliato strada all’inizio e ancra meno male che ho perso un rampone,così abbiamo scelto la montagnetta che ci ha offerto una discesa da urlo,cosa che il Tenibres non poteva offrirci...Poi non per ultimo al posto di farmi solo 1500 mt di dislivello ne ho aggiunti altri 300 mio malgrado... 
Pietraporzio
11/05/2011
Bobo Santi
4-primaverile
-
-umida
-abbondante in alto
-
-
Note : A Pian della Regina in auto poi portage fino sopra i primi tornanti della militare (40 min); poi rimanendo sul lato dx idrografico del torrente si riesce a raggiungere il Rifugio quasi senza mai togliere gli sci... Tanto caldo e quindi scarso rigelo in basso almeno fino all'imbocco del vallone che si apre a sx della punta Zanotti poi neve ottima sia nella parte intermedia che sotto la punta. Dalla vetta sullo spartiacque Stura/Tinee spendida visuale sull'anfiteatro di Rabuons ancora in veste glaciale... il Becco alto d'Ischiator lì davanti appare in splendida forma!!! 
Pietraporzio
13/02/2011
Anna Garelli
4-un po' di ventata, molti tratti di bella farina, tratti un po' variabile
-
-di vario tipo, soprattutto farinosa
-abbastanza
-
-
Note : stufi della solita gitarella? ecco una alternativa: una montagnetta fuori stagione indubbiamente fatta al momento giusto è meglio per la scorrevolezza però una gita così ti porta lontano dal mondo vai, vai, vai.... tutto intonso solo noi tre nel vallone come neve: in alto qualche placca ventata, bei tratti di farinosa, tratti da spingere, un po' di tutto se stasettimana ne viene giù un bel metrone bisognerà aspettare dinuovo un po' di tempo che si assesti 
Pietraporzio
21/04/2010
Riccardo Murisasco
4-firn con 2 dita di recente cotta dal sole al punto giusto
-
-firn e in basso primaverile
-abbondante
-
-
Note : Oggi è stata una strana giornata.... Partito per il Tenibres ripiego poi nella comba di Laris direzione Montagnetta e non raggiungo nemmeno quella.... Siamo saliti presto diretti al Tenibres, abbiamo salito il ripido pendio che porta nel vallone superiore dal lago Mongioie e abbiamo trovato nella parte alta alcuni piccoli e medi accumuli da vento che però mi lasciavano perplesso...avevo paura che la parte superiore sarebbe stata poco sicura sopratutto nel canale di Rabuons e quindi ho deciso per il dietrofront che ci ha fatto perdere più di 200 mt di dislivello e un po' di tempo. Ripieghiamo a questo punto nel vallone che dallo Zanotti prosegue verso l' Ischiator e percoriamo tutta la comba di Laris fino a quota 2750 proprio in fondo all' altezza del canale che porta alla Montagnetta ( slavinato e insciabile ). Visto che proseguire per la cima della Montagnetta a questo punto sarebbe stato controproducente dal punto di vista sciistico iniziamo la discesa ( ore 10.00 ) su neve portante perfettamente lavorata dal caldo sole. Discesa da 5 sci ( e lode ) fino alla cascatella e poi da quota 1750 in giù neve primaverile molliccia ma sciabile. 
Pian della Regina
20/05/2009
Riccardo Murisasco
4-primaverile firn perfetto
-
-primaverile
-abbondante da 2000 in poi
-
-
Note : Partiti presto, visto le alte temperature, portiamo gli sci fino al pianoro per evitare di salire sulle valanghe piuttosto sporche di pietre e terriccio. Dal pianoro in poi l' innevamento è continuo ed abbondante. In punta alle 9.00 la temperatura sale ma la neve tiene benissimo. Scendiamo dal colletto nel canale verso la comba di Laris e tutto il vallone presenta neve primaverile compatta perfetta. Dallo Zanotti in poi ci si deve arrangiare tenendo la dx del vallone e sfruttando i residui di valanga misti a pietruzze e terriccio si riesce ad arrivare ancora a 10 minuti dalle auto. Visto la neve in alto la gita meriterebbe 5 stelle ma considerando il primo pezzo il giudizio deve scendere un po'. PS Oggi l' ARPA raccoglieva campioni di neve in Valle Stura da analizzare. Chissà se riusciranno ad individuare la sostanza misteriosa? 
Pian della Regina
17/05/2009
Ugo Bottari
3-variabile, qualche tratto crosta portante
-
-marciotta, in generale accettabile
-ottima per la stagione
-
-
Note : Si arriva in macchina al Pian della Regina; poi qualche residuo di valanga impedisce di salire ulteriormente (è comunque vietato). L'innevamento - non è una novità - è notevole; numerose le valanghe da attraversare, a volte piuttosto "sporche". Si portano una mezz'oretta gli sci in spalla mentre in discesa si arriva, con un paio di toglie/metti e superando diverse valanghe, a non più di 10 minuti dal parcheggio, praticamente alla medesima quota. Da quota 2100-2200 in su la neve è recente e quindi bianca, purtroppo con scarso rigelo notturno. Da quota 2000 in giu la neve è debolmente rossastra (quindi con sabbia), non molto veloce, marciotta in superficie, comunque facile e divertente. 
Pietraporzio
22/03/2008
Anna Garelli
4-in un primo breve tratto ventata sciabile poi farinosa
-
-primaverile trasformata
-tanta
-
-
Note :  siamo scesi direttamente verso il rifugio zanotti: una goduria ps inizialmente abbiamo provato a scendere tenendoci sulla sinistra (sotto cima zanotti) ma siamo finiti su un canalino interrotto da roccette e così abbiamo dovuto risalire 
Piano della Regina
26/05/2006
Renzo Dirienzi
3-morbida-molle
-
-morbida-marcia
-sufficiente, inizia a m. 2200 circa dopo Rif. Zanotti
-
-
Note : In Mountain-Bike dal Pian della Regina m. 1472 al Gias Piz m. 2042 (piuttosto faticoso), quindi a piedi al Rif. Zanotti, mettendo gli sci leggeri da escursionismo a m. 2200 ca. Per sfruttare il migliore innevamento e le pendenze più morbide non ho seguito l'itinerario "classico", ma sono passato per la Conca Inf. di Schiantalà, il Lago Laris, e il costone nord delle P.te di Schiantalà. Infine, ho preferito raggiungere la più snella Cima Ovest della Montagnetta m. 2954, con un tratterello a piedi in cresta lato Francia (EE). Con queste temperature la neve non tiene e smolla subito (alcuni tratti marci). 
Piano della Regina
05/06/2005
Renzo Dirienzi
3-trasformata morbida, tratti marci in basso
-
-
-troppo poca, prime chiazze a m. 2300 ca.
-
-
Note : Con sci gli leggeri da escursionismo. Le prime chiazze di neve, piuttosto inclinate, sono a m. 2300 circa, ma si sfruttano solo in discesa. In salita, causa anche la neve dura del primo mattino, ho proseguito quasi sempre a piedi fino a quota m. 2600 ca., sfruttando facili nervature rocciose. La parte superiore è più facile e gli sci si lasciano a qualche metro dalla vetta. Discesa non del tutto appagante: troppo corta e veloce, su pendii sostenuti e complicati causa rocce, e in basso su neve marcia. Per quest'anno va bene così. Saluti a tutti gli alpinisti virtuali. 
Pian della Regina
30/04/2005
Ugo Bottari
3-marcia pesante
-
-
-sufficiente dal
-
-
Note : Gita sempre bella in ambiente grandioso, effettuata salendo oltre il Rif Zanotti e verso il Passo Tres Puncias. Poi con ripido pendio -e sci sullo zaino- al Colletto di Schiantala e di qui in punta. La discesa è stata effettuata viceversa da noi ad anello, lungo il consueto itinerario di salita, in verticale sul Rif Zanotti. Neve già marcia sin dalle prime ore del mattino, e ancora più pesante quando siamo scesi, verso le ore 12. Comunque sciabile, soprattutto nella parte alta. N.B. Si portano gli sci a spalle per circa 45', sino al Merze Gros, ora possibilmente oltre, vista inconsistenza neve. 
Pian della Regina
30/04/2005
Roberto Peano
3-marcia pesante
-
-
-sufficiente dal
-
-
Note : Gita sempre bella in ambiente grandioso, effettuata salendo oltre il Rif Zanotti e verso il Passo Tres Puncias. Poi con ripido pendio -e sci sullo zaino- al Colletto di Schiantala e di qui in punta. La discesa è stata effettuata viceversa da noi ad anello, lungo il consueto itinerario di salita, in verticale sul Rif Zanotti. Neve già marcia sin dalle prime ore del mattino, e ancora più pesante quando siamo scesi, verso le ore 12. Comunque sciabile, soprattutto nella parte alta. N.B. Si portano gli sci a spalle per circa 45', sino al Merze Gros, ora possibilmente oltre, vista inconsistenza neve. 
Pian della regina
09/05/2004
Fabrizio Ascheri
3-farina in alto, marcia e trasformata sotto
-
-
-tantissima in alto, giusta sotto
-
-
Note : Bella gita, ma parecchio spostamento. Lunga. Al mattino condizioni della neve splendide poi il rialzo termico l'ha cotta un po'. Peccato. Viste alcune valanghe scendere dagli scivoli del Becco Alto del Piz. Gente su tutte le cime: Corborant, Ischiator, Tenibres. In salita accodati alla gita del CAI Uget di Torino. Compagnia splendida: Ale, Andrea, Gabriele, Bruno, Patrizia.  
Pietraporzio
12/01/2003
Andrea Bruno
5-farina eccezionale
-
-
-1-2 mt
-
-
Note : Vallone tot. vergine. Pericolo 3 solo per il passaggio a valle del lago di Laris. 4 tracce in tutto il vallone. Gita classica bellissima.