Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
Grange di Argentera
12/04/2015
Roberto Peano
4-
-
-
-
-
-
Note : Giro ad anello con partenza da Grange, salita al Pe Brun, discesa dal canale est e poi giù fino a Villaggio Primavera. Giornata molto bella e calda, sceso il canale est verso le 11.00 del mattino su primaverile morbida talmente facile che il canale, per la verità non molto ripido, ci è sembrato facilissimo!!! Discesa quindi in pieno relax e dal divertimento assicurato fino a Ferriere. Poi si divalla su neve sempre più molle, a tratti si devono togliere gli sci e per finire portage sulla strada di ritorno a Villaggio Primavera. Attualmente la gita è consigliata ma conviene ripellare per tornare alla Bassa di Colombart e poi in discesa a Grange. 
Grange di Argentera
12/04/2015
Riccardo Murisasco
4-
-
-
-
-
-
Note : Giro ad anello con partenza da Grange, salita al Pe Brun, discesa dal canale est e poi giù fino a Villaggio Primavera. Giornata molto bella e calda, sceso il canale est verso le 11.00 del mattino su primaverile morbida talmente facile che il canale, per la verità non molto ripido, ci è sembrato facilissimo!!! Discesa quindi in pieno relax e dal divertimento assicurato fino a Ferriere. Poi si divalla su neve sempre più molle, a tratti si devono togliere gli sci e per finire portage sulla strada di ritorno a Villaggio Primavera. Attualmente la gita è consigliata ma conviene ripellare per tornare alla Bassa di Colombart e poi in discesa a Grange. 
Grange di Argentera
12/04/2015
Ugo Bottari
4-
-nei versanti a nord tracce di farina su fondo duro
-
-
-
-
Note : Sfruttando un ottimo rigelo notturno abbiamo velocemente risalito i pendii, ancora in ombra, che adducono alla famosa "stretta del Puriac". Oltre la neve era assai compatta per cui abbiamo potuto arrivare senza difficoltà al lontano Monte Pe Brun. In cima attimo di disorientamento ed incertezza per individuare quale fra i numerosi canali (rivolti prevalentemente ad est) fosse conveniente scendere (si era difatti già deciso di arrivare al Villaggio Primavera ove avevamo parcheggiato una automobile). La scelta - azzeccata- è stata per quello Est abbastanza ampio e che quasi subito si allarga vieppiù fino a diventare un larghissimo conoide. Neve primaverile morbida nel canale che, grazie alla sua inclinazione (modesta in verità) si prestava di più a raccogliere i raggi del sole. Neve più dura, ma sempre primaverile, sui pendii assai meno inclinati che seguivano, in direzione e sotto la Serra del Bal. Un lungo traverso, sempre con ottima neve, ci ha portati sulla verticale del Vallone di Ferriere (o di Rio Forneris) e qui in qualche tratto mancava neve: poco male. Come mancava in qualche altro tratto della noiosa strada che arriva al Villaggio Primavera. Solo questo ha fatto scendere la valutazione che è pur sempre un 4 sci. 
Grange di Argentera
22/01/2012
Luciano Garuzzo
3-crosta portante
-
-crosta portante
-sufficiente la parte bassa , discreta in alto
-
-
Note : La paura era il vento che però ci ha risparmiato. (solo 10 min. in partenza dalla macchina ) Saliti con attenzione la gorgia (poca neve),poi nessun problema fino alla cresta finale e al traverso sotto la cima, da percorrere con i coltelli e molta attenzione. Discesa molto piacevole dalla cima su neve ben compattata fina alla gorgia. Discesa controllata nella gorgia , poi firn(dx discesa) e pistona fin quasi alla strada. Claudio ha salito i 3 vescovi (picca e ramponi 
Grange di Argentera (Argentera)
17/03/2007
Renzo Dirienzi
3-dura-compatta, croste da vento
-
-morbida "pistata"
-sufficiente da quota m. 1925, poca e irregolare sul crestone
-
-
Note : Innevamento continuo m. 1925, prima vari "togli e metti". Salito al C.le del Puriac, aggirata sul lato francese la Quota m. 2601 (Nodo del Colombart), poi per dossi si guadagna lo spartiacque principale, che più avanti si restringe, fino ad un tratto ripido un po' scomodo (non in neve). La zona della vetta è spaziosa, ma non è un percorso particolarmente sciistico (Meglio dalla "Combe de Gorge Grosse", sul lato francese, ma bisogna perdere quota). Sceso tardi, con neve piuttosto dura (tranne rari tratti esposti a S), sia sul crestone sia nei declivi del Puriac. Solo da m. 2350 era più morbida e spesso "pistata" per il frequente passaggio. 
Grange di Argentera
25/04/2004
Laura Martini
4-Cercando i pendii rivolti a nord primaverile dura
-
-
-abbondante
-
-
Note : Gita con i fondisti, comunque la neve sembrava migliore che non dal lato rocca tre vescovi. Neve perfetta da cima in fondo, a parte le ultimissime curve.