Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
1900m quota curva Cassorso
13/05/2017
Ugo Bottari
3-
-
-
-
-
-
Note : Gita di tutto riposo con Ugo in forma smagliante. Dalla punta sciistica abbiamo continuato alla punta cartografica e di lì siamo scesi in verticale verso NE su terreno vergine con neve molto buona nella parte alta. A metà e nella parte bassa la neve cambia (essendo residuo delle piogge cadute da 2300m in giù) ma era comunque sciabile con adattamento alla differente tipologia. Al fondo necessario un assai lungo traverso in ben distribuita leggera risalita (40m max) che ci ha ricondotti a monte della Grangia di 2084m. Giornata dunque ottima e di discreta qualità, come anche le foto testimoniano. 
1900m quota curva Cassorso
13/05/2017
Roberto Peano
3-
-
-
-
-
-
Note : Gita di tutto riposo con Ugo in forma smagliante. Dalla punta sciistica abbiamo continuato alla punta cartografica e di lì siamo scesi in verticale verso NE su terreno vergine con neve molto buona nella parte alta. A metà e nella parte bassa la neve cambia (essendo residuo delle piogge cadute da 2300m in giù) ma era comunque sciabile con adattamento alla differente tipologia. Al fondo necessario un assai lungo traverso in ben distribuita leggera risalita (40m max) che ci ha ricondotti a monte della Grangia di 2084m. Giornata dunque ottima e di discreta qualità, come anche le foto testimoniano. 
quota 1850 circa
23/04/2017
Anna Garelli
5-
-
-
-
-
-
Note : paolo-luca e otzi avevano ragione nel dire che la neve era perfetta!!! dopo la bella scivolata sui bei pendii del bodoira siamo risaliti un pezzo verso il colle bernoir, perchè l' ambiente era davvero accattivante e quindi difficile andarsene via; se si supera un trattino di neve si può arrivare fin sotto il canale del cassorso e quindi mettere immediatamente gli sci; noi siamo partiti da un po' più in basso, perchè comunque si arriva abbastanza vicino all' auto se si scende giù dai pendii ripidi fatti dalle valanghe. Pregherei gentilmente gli automobilisti di posteggiare fuori dalla cotica erbosa, in quanto adesso il terreno è ancora umido e l' erbetta sta per spuntare...grazie molte :) 
parcheggio del preit
17/02/2017
Anna Garelli
4-
-
-
-
-
-
Note : siamo partiti tardi, e quindi ho trovato la pappa fatta da due giovani austriaci; non ha fatto quel gran caldo, anzi, in cima c' era un venticello gelido che ci ha fatti scappare quasi subito; arrivati alla stradina che risale al colle del preit, siamo scesi al ponticello e risaliti al passaggio del preit, dopodiché siamo scesi alle grange culausa e di qui, sul fondo della valle del preit abbiamo raggiunto (con un po' di inventiva ravanatoria) la stradina presso il ponte di grange selvest; di qui stradina scorrevole fino in fondo; la valutazione sarebbe 5 ma viste le presenze in zona, e quindi le tracce, non voglio esagerare; per noi e' stato tutto meravigliosamente intonso... la neve: dove il sole ha baciato, la neve e' crostosa, quindi tenersi sui versanti in ombra, cosa possibile; il vento ha gia' cominciato a farsi sentire leggermente in qualche punto, ma se si guarda bene si vede dove la neve non e' stata toccata amenita': ci abbiamo avuto un bel... quest' anno con tutta questa bella farina svizzeri, austriaci, allemandi, valtellinesi, dolomiziani ecc se la sognano... e vengono da noi :) 
parcheggio di preit
18/12/2016
Anna Garelli
4-
-
-sulla stradina
-
-
-qualche chiazza qui e la'
Note : non volevo scrivere perche' domani danno neve e forse le condizioni cambiano, poi mi sono lasciata tentare dal raccontarvi questa uscita cosi' bella; per guarire bene bisogna andare in un posto magico e benedetto: il preit :D e cosi' eccoci a scivolare sui fianchi di questo bel monte che ci ha ancora riservato bei pendii immacolati; qui e' tutto ampio e, pur essendoci il parcheggio pieno di macchine, ognuno ha avuto l' impressione di essere stato solo con il proprio gruppo di amici; ma veniamo alla neve: in alto ancora tanta farina bella fredda e veloce con qualche placca da vento che pero' era ben riconoscibile e quindi evitabile; in basso la stradina e' abbastanza scorrevole, anche se un fuoristrada ha pensato bene di andare su a fare due belle rotaie che comunque, per fortuna non disturbano piu' di tanto la discesa; un po' rognose le solite valanghe gia' descritte l' uscita precedente amenita'- oggi sergio e' stato davvero gentile: mi ha permesso di fare la mia gita preferita in valle, anche se lui l' aveva gia' fatta due volte in settimana: sant' uomo! 
parcheggio di preit
15/12/2016
Anna Garelli
3-
-
-
-
-
-
Note : scrivo per marci e sergio, io sono a letto con l' influenza grrr....dopo il parcheggio di preit si fanno 500 m di asfalto, fino alla centralina, dopodichè la strada è innevata; nel traverso prima del colle ci sono tre o quattro piccole valanghe che richiedono attenzione (meglio togliere gli sci); la stradina oggi è rimasta gelata e quindi , pur con una splendida parte alta da 1000 stelle (farina veloce intonsa), la gita si merita solo 3 punti; la parte alta è davvero bella per un totale di 600 m di disl; nessuno in zona amenità: per fortuna stamattina sono riuscita a farmi una corsetta tra uno starnuto e l' altro 
tornante sotto canalone del Cassorso m 1913
06/05/2016
Renzo Dirienzi
2-molle
-molle
-
-
-
-
Note : Gita pomeridiana, con neve umida che aveva smollato troppo, di mattina di sicuro la qualità della neve sarebbe stata migliore. In questo periodo avevo visto relazionare di nevi dure o "beton", così ho provato ad andare di pomeriggio, sperando che la neve fosse ancora in condizioni. Situazione innevamento: si mettono gli sci dalla macchina, e con due interruzioni si arriva presso il Colle del Preit, poi a piedi fin sopra le baite: i primi pendii hanno chiazze difficili da raccordare, poi innevamento modesto ma continuo. Nel complesso ne è uscita una gita... "inutile": nevi scarse e mediocri, impresentabili anche dal punto di visto cromatico (a tratti marroni in basso), tempo brutto e itinerario davvero poco interessante. 
al fondo del canale del Cassorso
04/05/2016
Dario Adamo
4-quasi sempre portante ...
-idem c.s.
-
-
-sci a spalle fra colle del preit e Gias a q 2084
-sulla strada fino al colle del preit
Note : Val Maira spettacolare, per fortuna mi han portato qua :-) 
preit
20/03/2016
Anna Garelli
4-
-ma ben sciabile
-ma ben sciabile
-
-
-
Note : oggi bel girone di soddisfazione: prima siamo saliti alla quota 2506 a nord della meja; poi siamo scesi fino a quota 2050, un po' sotto la lapide degli alpini, e siamo risaliti, usufruendo di una traccia (che ci ha fatto molto piacere), al colletto sovrastante ; abbiamo proseguito al cospetto imponente della meja, e abbiamo raggiunto il bodoira per l' itinerario di sinistra del versante nord; discesa completamente intonsa per la normale NO con neve da favola: la valutazione con un punto in meno e' per la discesa dalla quota che era molto tracciata; dal colle del preit attenzione al traverso che porta alla base del cassorso perché i pendii sovrastanti sono ancora tutti molto carichi; noi abbiamo preferito scendere direttamente nel bosco di larici che si prende scendendo, prima del traverso amenità: la zona nei dintorni della meja se e' già bella d' estate, e' stupenda in inverno :) complimenti al cai uget di torino: anche se erano tantissimi hanno lasciato la cima immacolata (purtroppo non e' sempre così) 
adesso hanno aperto fino proprio sotto il canale cassorso
02/05/2015
Anna Garelli
4-
-
-ma gia' un po' mollina
-
-
-la strada e' tutta innevata tranne due pezzetti dopo il colle preit
Note : mentre al cassorso e' stato meglio per chi e' salito di buon' ora, qui la neve ha tenuto bene, anzi, la prima discesa l' abbiamo fatta verso la meja proprio per assaporare la neve piu' morbida che, come ben sapete, mi garba assai; nel frattempo, si e' messa a posto (secondo i miei gusti) anche la discesa classica; domani sarà un' altra storia, bisognerà stare attenti perché danno temperature e zero termico in aumento amenita' 1) oggi abbiamo fatto finalmente solo un gruppo :) 2) ieri sono salita per prenotare una giornatina dai miei folletti preferiti; loro hanno soffiato, soffiato, soffiato e ... magia, oltre le aspettative, oggi e' stato uno spettacolo a me non dicono mai di no ovviamente, se vi sentite gia' troppo adulti... vi lascio liberi di non crederci :D 
parcheggio sopra preit
22/11/2014
Anna Garelli
3-alternata a nevi diverse
-alternata a nevi diverse
-sulla strada
-
-
-
Note : oggi per provare un nord; il vento ha lavorato parecchio e quindi la neve e' stata molto difforme: tratti di farina alternata a crosta portante, zone al sole gia' trasformate. qualche onda da vento; tutto sommato non malaccio, anche se la neve bella e' ancora un' altra cosa; si arriva praticamente sci ai piedi al parcheggio di preit; amenita': io e anna (oggi senza renato) salendo, non abbiamo mollato un secondo di cianciare, tant' e' che siamo riuscite a meravigliare due ciaspolatori incontrati sul percorso, ma cosi' il tempo e' volato :D oltre a noi due, anche sergio e agatino, per il resto deserto abbiamo visto tracce di gente che ha fatto il canale del cassorso 
base canale Cassorso (m.1900)
24/05/2014
Cesare Bellone
3-primaverile
-
-primaverile
-
-
-chiazze
Note : Il bordo strada è senza neve; a piedi fino alla grangia 2080. In discesa si porta dalla grangia fino a poco sotto il Col del Preit, poi sci ai piedi fino all'arrivo. iniziata la discesa alle 10,30 con neve ancora piuttosto dura. 
quotqa 1900, sotto il canale del preit
24/04/2014
Anna Garelli
5-primaverile
-
-primaverile
-
-
-
Note : hanno aperto la strada fino sotto il canale del cassorso; si parte sci ai piedi dalla macchina, neve continua senza interruzioni fino in cima, se si fa il salto della staccionata al colle del preit; oggi, per colpa di un attacco svitato, siamo partiti dall' auto alle 12, ma, per la serie "non tutti i mali vengono per nuocere", la neve ha mollato il giusto, tant' e' che arrivati alla casetta del colle del preit, siamo dinuovo andati fino in cima; anche il cassorso e' in ottime condizioni (ci sono andati due nostri amici) : la neve arriva fino in fondo,ce n' e' molta ed e' liscia un grande grazie ai due ragazzi della locanda ceaglio di marmora che si sono industriati per sistemarmi gli sci che, perlomeno in discesa, hanno funzionato bene; le salite le ho fatte entrambe a pedi - bus, bella faticaccia, ma... chi la dura la vince alla fine dei vari saliscendi e risalite per colpa degli attacchi, l' altimetro ha detto 1700 
Preit
08/12/2013
Flavio Galvagno
3-ventata
-
-farinosa
-dove non spazzata dal vento
-
-
Note : Saliti dalle grange Culausa fino al passaggio del Preit dal quale abbiamo proseguito, tolti gli sci in salita per circa 100 m per carenza di neve, il vento ha spazzato parecchio. In discesa sul percorso classico verso il colle del Preit mantenendosi orograficamente molto a sinistra cercando ancora un po' di neve farinosa. Dal colle del Preit alle auto su strada ormai battuta. Tracciato molto lungo, parte alta della discesa su neve ventata, in basso migliora un po'ma manca un po' di pendenza... 
Quota 2050 prima del Colle del Preit
05/06/2013
Ugo Bottari
4-primaverile
-
-primaverile
-
-
-
Note : Si arriva in macchina a 5 minuti 5 dal Colle del Preit. Resta misterioso il fatto che la ruspa ha evitato di togliere la neve negli ultimi 20-30 metri prima del Colle. Avrei risparmiato 15 minuti di portage perche tanti (o pochi, fate voi) sono i minuti che ho impiegato per ritornare alla macchina dopo aver tolto gli sci, poco a valle della Grangia Ciampasso. Dalla suddetta grangia (o poco più in su) l'innevamento è ottimo e ci sono ampie possibilità di scelta dei pendii, quasi perfettamente lisci come un biliardo tanto che alle 10, quando sono sceso, gli sci incidevano assai poco la neve e pertanto le foto di documentazione dell'ottima discesa non ci sono: le tracce, anche grazie al sole quasi sempre velato, erano praticamente invisibili. Sarei tentato di attribuire il giudizio massimo (5 sci) ma la scarsa lunghezza della gita ed il (minimo) portage mi fanno propendere per un più modesto 4 sci. 
quota 1910 alla base del canale del cassorso
26/05/2013
Anna Garelli
5-tratti di farina, tratti di crosta sottile
-
-primaverile
-
-
-
Note : dopo quest' ultima nevicata la zona intorno a preit è bianchissima, attraente nel vero senso della parola: veniva voglia di salire ovunque; oggi, per fortuna, tutti a fare ressa da altre parti; qui invece, gli ampi valloni esclusivi sono stati alla portata di pochi intimi :) la neve: dalla cima neve farinosa con tratti di pressata un pochino crostificata, poi, tenendosi nel canale a ds scendendo, bella farina; più in basso trasformata; alla fine c'è il solito pezzo senza neve al colle del preit, dove si risale... in discesa e poi sotto, la stradina ha qualche pezzettino senza neve; si arriva praticamente all'auto con gli sci, ossia alla base del canale del cassorso (che mi è sembrato ancora abbastanza ben agibile); siamo scesi verso le 12, con la morbidezza giusta, che mi ha fatto valutare al massimo la gita oggi con daniele, marcella e sergio 
preit
25/11/2012
Bruno Tealdi
2-farinosa un pò lavorata
-
-pista battuta
-discreta
-
-
Note : non è un gita adattissima allo snowboard-alpinismo, molto spostamento e pendii cosi cosi. da fare solo con neve scorrevole, e anche per gli sci non guasta.. però grande ambiente e panorami neve farinosa in alto, ma niente di che, un pò ventata e/o lavorata dai passaggi, in basso bella strada battuta divertente e veloce. in salita meglio seguire la strada per il colle del preit, non fate come me che sono andato verso il lago nero e le grange culausa, facendo più strada e dovendo poi anche ridiscendere un pò. può risultare invece una bella variante per la discesa. peccato per la vetta mancata di poco più di 100 mt di dislivello, ma volevo tornare presto e le gambe stavano finendo..tornerò, spero con gli sci se imparo 
Preit
21/11/2012
Luciano Garuzzo
3-farinosa
-
-farina umida, pesante
-discreta copertura
-
-
Note : Partiti nei pressi della centralina enel seguendo la strada ben battuta sino al colle del Preit, poi seguendo l'ottima traccia alla punta dove ci ha accolto un vento fastidioso .La discesa su ottima farina trovando ancora qualche pendio intonso e qualche pietra.Da quota 2300 circa la neve è peggiorata diventando un po' pesante comunque sciabile ,veloce rientro sulla strada che coi passaggi è diventata una pista. Alla partenza incontrato l'alpinista virtuale Dolfini e compagni con i quali abbiamo condiviso la gita 
Preit
21/11/2012
Roberto Dolfini
3-farinosa
-
-farina umida, pesante
-discreta copertura
-
-
Note : Partiti nei pressi della centralina enel seguendo la strada ben battuta sino al colle del Preit, poi seguendo l'ottima traccia alla punta dove ci ha accolto un vento fastidioso .La discesa su ottima farina trovando ancora qualche pendio intonso e qualche pietra.Da quota 2300 circa la neve è peggiorata diventando un po' pesante comunque sciabile ,veloce rientro sulla strada che coi passaggi è diventata una pista. Alla partenza incontrato l'amico Edoardo, l'alpinista virtuale Garuzzo e compagni con i quali abbiamo condiviso la gita 
centralina sopra preit
18/11/2012
Anna Garelli
4-farina
-
-battuta tipo pista (sulla strada
-abbastanza
-
-
Note : bello bello bello, 'sto bodoira; come il pane, non mistanca mai; in alto c' è ancora farina appagante; la stradina adesso è liscia e scorrevole (per ugo ;) ); la cima è immacolata, nonostante i numerosi passaggi 
Centrale Enel
18/11/2012
Roberto Bazzano
3-Ferinosa
-
-Crosta non portante
-50/20 Ca.
-
-
Note : In realta' la meta fissata era il M.Te Giordano, poi ho optato per il Bodoira. Salita lunga con panorama sempre ottimo, oggi pochi ski-alp sul percorso. Discesa mi sono tenuto sul versante di Sx. (Lato Giordano) neve molto bella ho persino trovato un ripido pendio con una sola traccia; comunque fino alla grangia Ciampasso neve farinosa (4 Sci) Dal colle sceso lungo la strada, con fondo lavorato e duro, arrivati sci ai piedi fino all'auto. Peccato per Mario oggi assente per impegni. 
Centralina elettrica del Preit
15/11/2012
Ugo Bottari
3-farina fa-vo-lo-sa
-
-crosta immonda semiportante
-sufficiente (10-60 cm circa)
-
-
Note : La strada è pulita e senza divieti fino alla centralina elettrica dopo il paese. Si incomincia subito con una crosta abominevole e si continua così fino al Colle dei Preit. Poi piano piano si trova farina fino in cima. Ho seguito le piste di Anna G & C. [che ringrazio] ma in discesa mi sono tenuto più a sinistra e più in ombra, godendo di più di 500 metri di dislivello di farina semplicemente fantastica, senza nessuna traccia nè di salita nè di discesa. Dal Colle del Preit in giù, grazie alle ruere di Anna G. & C. [ che maledico ;-) ] ho badato più che altro a portare a casa le gambe intatte. Che dire circa il giudizio ? In medio stat virtus; 3 sci e non se ne parli più. 
preit
14/11/2012
Anna Garelli
3-farina
-
-crosta molle
-in alto abbastanza, in basso appena sufficiente
-
-
Note : saliti dapprima nella nebbia, poi il cielo si è aperto: semplicemente stupendo; in discesa: dalla punta, neve farinosa e senza tracce, cielo gran blu, per 400 m di disl; poi il mare di nebbia ci ha inghiottiti, quindi siamo scesi nei pressi della traccia di salita che ci ha dato la possibilità di scorrere, comunque, in modo più che decoroso; la neve è stata farinosa ancora per un 200 m; più in basso è peggiorata un po', ma per fortuna c'è stata la strada, discretamente scorrevole; non ho toccato pietre, ma se in basso ne venisse ancora un po' non sarebbe male. nota bene: io avrei dato una valutazione superiore, ma riporto anche il giudizio dei ripidisti... con carlo, costanzo e due sergi 
grange servino
25/04/2012
Anna Garelli
4-pressata, un po' crostosa
-
-varia
-abbastanza
-
-
Note : ha già detto tutto roberto la neve: un po' pressata dal vento, a tratti crostosa ma governabile; l'ambiente bellissimo come al solito: oggi in veste invernale, bianchissimo dappertutto gita da solo andare; non mi stuferebbe neanche ogni giorno; un po' come il pane quotidiano in discesa si arriva praticamente sci ai piedi all'auto ho fatto un po' di dietro-front, per questo 1000 m circa di disl con agatino, manuela e sergio 
Strada per il colle di Preit quota 1853 m
25/04/2012
Roberto Mandirola
4-varia per l'azione del vento
-
-portante
-0>100
-
-
Note : Si può portare l'auto fin sotto il canale del Cassorso. Portage per pochi metri fino all'ultima curva della strada prima del grande traverso. Dopo il colle di Preit 100 metri d'interruzione della neve e dopo neve continua. Il vento ha molto rimaneggiato il manto nevoso. Si trova farina feltrosa negli avallamenti, farina pressata portante, trasformata sui dossi e un po' di crosta non portante. Con una scelta accurata si riesce a sciare più che bene. 
preit
11/03/2012
Anna Garelli
4-farina
-
-farina e poi varia
-abbastanza
-
-
Note : da un po' volevo andarci siamo scesi in un canale a sn, senza alcuna traccia; arrivati al piano del laghetto (2030 m), nei pressi del colle del preit, siamo risaliti al passaggio del preit (2147 m) breve discesa fino alla lapide alpini e poi sul bert; discesa nel canale ovest, nuovamente senza tracce purtroppo qui, in qualche tratto, c'è stata un po' di crosta e allora via uno sci; in basso neve varia, farina, molle, e poi sulla stradina marcetta scorrevole non ci sono sci sufficienti per valutare il paesaggio, in zona preit con michele e due sergi abbiamo solo incontrato qualche persona in punta, per il resto soli negli aperti valloni di grande respiro 
Preit (Canosio)
08/05/2011
Anna Garelli
4-primaverile
-
-primaverile
-abbastanza
-
-
Note : oggi fortuna che sergio era un po' malaticcio, michele doveva essere alle 2 a far prendere sonno a della gente, agatino e manuela non volevano fare una gita troppo impegnativa così, io ho potuto dinuovo godermi questa bellissima montagna che è tra le mie preferite si parte da abbastanza su e quindi abbiamo approfittato delle zone alte risalendo e rigirando alla seconda discesa la neve ha ceduto un pochino di più, ma è stata sempre sciabile si tolgono gli sci per un tratto in zona colle del preit, poi si rimettono e si arriva all'auto praticamente sci ai piedi sulla valutazione della qualità della neve influisce anche il peso dello sciatore... 
Preit (Canosio)
06/04/2011
Anna Garelli
4-primaverile
-
-primaverile , gli ultimi metri molle
-in alto molta
-
-
Note : bellissima gita, una tra le mie preferite in alto è tutto stracarico di neve e a dritta e a manca si vedono valloncelli e cime accattivanti ad es la bianca che si vedeva da lontano: nome davvero meritato sono arrivata sci a i piedi alla macchina, senza toglierli, ma penso che domani non si possa già più fare, se le previsioni caloriche sono vere oggi la neve è stata primaverile sul duretto fino quasi in fondo poi, gli ultimi metri sono mollati di brutto ho tolto uno sci perchè a qualcuno non garba la stradina di avvicinamento... 
Agriturismo la Meja
30/05/2010
Edgardo Ferrero
3-primaverile
-
-primaverile molle
-40-50 cm
-
-
Note : Concatenamento Bodoira-colle Servagno. Raggiunto l'agriturismo della Meja in auto. Calzati gli sci praticamente da subito. Neve molliccia in basso. Saliti sul versante di destra rispetto alla punta. Raggiunto il filo di cresta e risalite entrambe le due elevazioni. Dopo esserci goduti una bella discesa, stando attenti all'esposizione dei pendii a tratti sostenuti, al fine di trovare la neve migliore, a metà del percorso abbiamo deciso di svoltare a sinistra e risalire al colle Servagno che ci ha regalato oltre al sempre bel panorama anche un'entusiasmante discesa sino al punto di partenza. 
Preit (Canosio)
10/12/2009
Claudio Tortone
2-crosta non portante
-
-crosta non portante
-da 20 a 50 cm dati da accumuli
-
-
Note : L’ambiente, la compagnia e il clima mite meritavano 5 stelle, ma la neve era pessima. Tolti gli ultimi 100m che ti permettevano di sciare, il resto lo abbiamo sceso con lunghi traversi. Lo immaginavamo e la scelta della gita è stata proprio per la poca e brutta neve che si trova ora. Andare al Bodoira con farina, vuol proprio dire che non si vuole godere in discesa. 
Preit (Canosio)
02/05/2009
Edgardo Ferrero
4-in fase di trasformazione
-
-molle
-100-150 cm
-
-
Note : Partiti con l'idea di salire solo al Bodoira attraverso il Passo alto del Preit. Durante il percorso abbiamo modificato il nostro itinerario, ampliandolo, effettuando così un bellissimo giro che dalla nostra originaria meta, ci ha portati a Chialvetta scavalcando il Passo Gardetta. E' a tutti gli effetti un mini-raid che, come tale, include sali-scendi e un ripellamento, ma tutto questo passa in second'ordine rispetto all'ambiente ricoperto da una quantità inusuale di neve e al maestoso panorama che tutt'attorno si gode (da 5 sci-super). Grandi valanghe sono già cadute, ma in alto è ancora abbastanza carico. Giunti all'agriturismo di Chialvetta abbiamo provato a farci venire a prendere dal servizio "Sherpa-bus", ma purtroppo era molto impegnato e, non garantendoci nessun'ora, abbiamo strappato un passaggio in auto a simpatici ragazzi del corso sci-alp. CAI di Cuneo, che ringraziamo di tutto cuore per averci condotti a ripescare la nostra auto. Tra circa una settimana tutta l'alta Val Maira sarà in perfette condizioni (se non vi saranno ulteriori precipitazioni). Attenzione: il canale del Cassorso è una valanga unica e in alto deve ancora scaricare (bene han fatto alcune comitive a tornare indietro). 
Preit (Canosio)
23/11/2008
Fabrizio Barbero
2-ventata dura
-
-dura,ghiacciata
-sufficiente
-
-
Note : che freddo!! neve lastronata,ventata,dura in compenso bel panorama 
Preit (Canosio)
29/04/2007
Ugo Bottari
3-primaverile
-
-primaverile
-modesta, ma sufficiente dall'auto
-
-
Note : Posteggiata l' auto a m 2130 (un pò oltre il Colle del Preit, raggiungibile con qualsiasi tipo di automezzo) e discesi sci ai piedi a 5' dalla macchina. Trovato condizioni di neve primaverile dura e portante ottimali su apprezzabile terreno di salita e di discesa. Breve sgroppata e sciata, dopo i metri di dislivello di ieri. Compagno il fidato Ugo. La qualità della neve vale tutta 4 sci, ma la breve gita non permette -a mio avviso- valutazione di più di 3. 
Preit (Canosio)
29/04/2007
Roberto Peano
3-primaverile
-
-primaverile
-modesta, ma sufficiente dall'auto
-
-
Note : Posteggiata l' auto a m 2130 (un pò oltre il Colle del Preit, raggiungibile con qualsiasi tipo di automezzo) e discesi sci ai piedi a 5' dalla macchina. Trovato condizioni di neve primaverile dura e portante ottimali su apprezzabile terreno di salita e di discesa. Breve sgroppata e sciata, dopo i metri di dislivello di ieri. Compagno il fidato Ugo. La qualità della neve vale tutta 4 sci, ma la breve gita non permette -a mio avviso- valutazione di più di 3. 
Preit (Canosio) - q. 1913 imbocco Canale Cassorso
23/03/2007
Ugo Bottari
2-farina su fondo abbastanza duro
-
-farina leggera su fondo gelato
-appena sufficiente; in quota (in cresta) un po' spazzata dal vento
-
-
Note : La strada è pulita fino all'imbocco del canale del Cassorso; poi si mettono gli sci ai piedi e con due o tre "togli metti" si arriva al Colle del Preit. Da qui in poi si sceglie la meta più innevata. Io sono andato verso il Bodoira zigzagando fra valloncelli e crestine più o meno innevate. In discesa bisogna fare un po' di attenzione, specie in prossimità della cresta divisoria con la Val Stura. Con un po' di fortuna si riescono ad evitare le pietre nascoste da 5 cm di farina leggera. Resta comunque una gita con molto spostamento e senza possibilità di scegliere i pendii sciisticamente più remunerativi, visto che il percorso è praticamente obbligato a causa della scarsità di neve. 
Preit (Canosio)
06/01/2007
Francesco Stillavato
2-neve crostosa da vento, più o meno portante
-
-neve crostosa da vento, più o meno portante
-20-60 cm. - con un po' di attenzione non si toccano pietre
-
-
Note : causa scarsità di neve, sia in salita, che in discesa conviene stare sulla stradina che collega il colle del preit a preit. in discesa fino al colle del preit, neve crostosa da vento, più o meno portante, comunque sufficiente a non toccare pietre. 
Preit
10/12/2005
Giuseppe Traficante
3-Ventata, farina a tratti pesante a nord
-
-Farina senza fondo (si toccano pietre)
-25 in basso senza fondo, 60 in alto
-
-
Note : Tutto sommato è una bella gita, un pochino lunga, ma molto panoramica. Prima di raggiungere il Bodoira siamo saliti al Bric Servagno e le quote 2480 e 2508, in discesa lungo il classico itinerario (grange Ciampasso), neve ventata e poca nei primi metri poi farinosa. Dal colle del Preit abbiamo seguito la strada per evitare le pietre, discesa comunque scorrevole. 
quota 1900 m
20/11/2005
Sonia Balbis
2-farina
-
-farina nei pendii, dura sulla stradina
-scarsa
-
-
Note : Saliti con l'auto fino all'inizio della neve, che risulta essere continua fino in cima, anche se molto scarsa. Nonostante la sua ottima qualità, farina pura praticamente lungo tutto il percorso, a causa della mancanza di fondo, abbiamo toccato molte pietre. Lungo la strada, soprattutto nei tratti all'ombra, la neve era dura e molto più compatta. 
Grange m. 2064 poco dopo Gr. Ciampasso
16/10/2005
Renzo Dirienzi
3-portante in salita, prev. primaverile in discesa
-
-portante in salita, prev. primaverile in discesa
-poca, inizia poco oltre Grange Ciampasso, max 40 cm.
-
-
Note : In auto fino alla Grangia m. 2064, ma a Gr. Selvest m. 1666 c'è già il divieto per i "non residenti" (forse qualcuno abita da quelle parti ??!). Saliti con molti altri scialpinisti per la "via normale" su neve portante abbastanza dura fino alla "vera" vetta del Bodoira (croce in legno). Discesa diretta sugli altopiani della Margherina (vedi libro di Campana), su bei pendii con neve spesso primaverile (a parte un brutto traverso sul ... vetro), e qualche incertezza di percorso. Nel finale, tratterello in piano sulla stradina proveniente da Gias Margherina. 
Grange Campasso
12/10/2005
Riccardo Ranieri
2-crosta da vento e rigelo
-
-umida pesante
-10cm / 30cm
-
-
Note : pochissima neve dalle grange campasso, che si raggiungono con l'auto a rischio personale (c'e' un divieto dopo Preit), poi ci si arrangia; la neve non é il top dei top, ma si arriva in cima, dove é dinuovo pelato. Meglio evitare gli accumuli dei vallonetti e stare sui crinali. 
Preit
03/04/2005
Alessandro Monaco
4-crosta portante ricoperta da 10 - 15 cm di farina
-
-
-30 cm
-
-
Note : Lasciata l'auto poco prima dell'imbocco del canalone del Cassorso a quota 1900 circa. Da qui sci ai piedi (tolto un breve tratto immediatamente dopo il colle) fino in punta. Discesa su un'inaspettata neve farinosa. Mi attribuisco il dislivello totale in quanto abbiamo ripetuto la salita. Nota: abbiamo visto alcuni scialpinisti che hanno sceso il monte Giordano, anche questo in condizioni perfette. 
Quota 1900
30/05/2004
Angelo Meineri
3-Primaverile
-
-
-Sufficiente da quota 2064
-
-
Note : Lasciata l' auto a quota 1900 circa, sotto il canalone del Cassorso, abbiamo messo gli sci alla grangia oltre il ponte (m. 2064). La discesa, anche se breve, è stata divertente per la qualità della neve.  
Canosio
26/04/2003
Roberto Garnero
3-marcia / trasformata
-
-
-min 20 max 150
-
-
Note : Avevo in testa ben altre mete, ma visto il tempo ho optato per il Bodoira.Neve dalla macchina (qualche chiazza di terra ma roba di 5'a piedi).Fino al passagio del Preit, marcia, dopo splendidamente trasformata...gita tranquilla priva di qualunque difficoltà alpinistica. Con nebbia l'itinerario non è praticabile.