Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
chialvetta
27/11/2016
Marco Reineri
4-
-
-
-
-
-
Note : Dopo la gran folla trovata ieri in valle stura decidiamo di andare in valle Maira, scelta ripagante per la qualità della neve per la solitudine totale trovata. Abbiamo dovuto lasciare l'auto a Chialvetta quindi abbiamo dovuto fare un po di portage. Da Viviere a prato Ciorliero stradina innevata e liscia, dopo di che un continuo aumentare della neve e sempre farinosa. Battuto traccia fino in punta ma ampiamente ripagata la fatica da una discesa da 5 sci. Dato i 4 sci complessivi per il portage. Ambiente stupendo e meteo spaziale. 
chialvetta
03/01/2015
Luciano Garuzzo
3-
-con tratti di crosta non portante
-
-
-
-
Note : Il repentino cambio della temperatura ha condizionato in negativo la qualita' della neve. Salita senza problemi al colle sotto la cima. Delicata la crestina ,sopratutto in discesa. Buono il canale N.O. su crosta portante morbida, lungo traverso sulla comba Emanuel , discesa discreta su prato Ciorliero su neve farinosa umida e a tratti su crosta non portante morbida. Poi la stradina fino sotto Viviere 
Viviere
10/12/2014
Riccardo Murisasco
4-Canale Nord perfetto
-Toccata dal vento ma ben sciabbile
-
-
-
-
Note : Vallone completamente deserto ed intonso, battiamo traccia alla luce delle frontali con la luna che illumina meravigliosamente i pendii circostanti. Già la salita alla Comba Emanuel presenta tratti di placche a vento così come troveremo poi il canale Nord Ovest. In generale comunque neve molto bella e placche da vento leggere non pericolose. Temperatura freddina, meno 10 in alto. Cresta finale delicata per neve inconsistente su rocce a tratti verglassate. Come da "Vangelo dello Scialpinista secondo Bottari" evitiamo accuratamente di scendere dalla normale ma raggiungiamo l' imbocco del Canale Nord che sarà il nostro percorso di discesa. Canale splendidamente innevato e ben ben carico!!! Calzo gli sci e mi pregusto una discesa da urlo: la neve è perfetta, mi brucio l' intera parte superiore con una decina di curvoni!!! Dura poco ma a me piace da impazzire!!! Proseguiamo poi in discesa più tranquilli su nevi farinose toccate dal vento ma sempre di ottima qualità fino a Viviere. L' Oserot è sempre una bella gita ma in condizioni invernali come oggi e senza nessuno in giro è qualcosa di più!!! 
Prato Ciorliero, Rudere 1959m
13/06/2013
Ugo Bottari
3-primaverile di vari tipi
-
-primaverile
-
-
-
Note : Gita prevista in un modo ed effettuata da noi in tutt'altro. La neve 'bianca' a Nord infatti in salita si è rivelata sfondosa e crostosa non portante...per cui la discesa sarebbe stata veramente "pénible" se fossimo scesi per il versante di salita. Dalla punta abbiamo quindi deciso per il Canale Est (137 di Rosano), ove avremmo sicuramente trovato neve curvabile...anche se prima da pulire per la neve 'bianca' inconsistente e "appena posata". Di ciò si è validamente occupato Ugo. Poi la discesa è avvenuta su terreno pulito sì, ma ondulato e non sempre facile. Nella parte media e bassa si è sfruttata la neve 'rossa', più assestata e ben curvabile. La discesa sull'ultimo muro è avvenuta scendendo vs destra (verso la Gardetta per intenderci) ove un canale consente di scendere al fondo senza togliere gli sci. Poi un solo 'gava e buta' per lingue di neve basse ci ha consentito di raggiungere lo stesso livello di quota della macchina. Neve oggi comunque assai modesta, per cui 3 sci...solo per generosità... 
Prato Ciorliero, Rudere 1959m
13/06/2013
Roberto Peano
3-primaverile di vari tipi
-
-primaverile
-
-
-
Note : Gita prevista in un modo ed effettuata da noi in tutt'altro. La neve 'bianca' a Nord infatti in salita si è rivelata sfondosa e crostosa non portante...per cui la discesa sarebbe stata veramente "pénible" se fossimo scesi per il versante di salita. Dalla punta abbiamo quindi deciso per il Canale Est (137 di Rosano), ove avremmo sicuramente trovato neve curvabile...anche se prima da pulire per la neve 'bianca' inconsistente e "appena posata". Di ciò si è validamente occupato Ugo. Poi la discesa è avvenuta su terreno pulito sì, ma ondulato e non sempre facile. Nella parte media e bassa si è sfruttata la neve 'rossa', più assestata e ben curvabile. La discesa sull'ultimo muro è avvenuta scendendo vs destra (verso la Gardetta per intenderci) ove un canale consente di scendere al fondo senza togliere gli sci. Poi un solo 'gava e buta' per lingue di neve basse ci ha consentito di raggiungere lo stesso livello di quota della macchina. Neve oggi comunque assai modesta, per cui 3 sci...solo per generosità... 
Poco sopra Viviere
18/03/2012
Roberto Bazzano
3-Crosta non portante
-
-Crosta morbida
-50/70 cm Ca.
-
-
Note : Visto le condizioni meteo (Nevischiava) siamo saliti al colle Oserot solo 5 ski alp sul percorso. Qualita' neve dal colle fino alla comba Emanuel inferiore: crosta non portante. Lungo il canale siamo scesi sulla perte sinistra abbiamo trovato una striscia di neve con polvere un po' gessata. Versante su prato Ciorliero crosta morbida sciabile. Lungo la strada che porta a Viviere due pezzi brevissimi senza neve. Abbiamo parcheggiato l'auto a 30 mt. dalla neve. 
Chialvetta
11/03/2012
Marco Conti
4-farina pressata
-
-farina
-abbondante sopra i 2000
-
-
Note : Poco da aggiungere a quanto già detto da Luciano (che saluto cordialmente) se non che la gita, è nel complesso sottovalutata; meglio la descrizione di Bruno Rosano sul suo Charmaio, dove inserisce il canale NO nello sci ripido..un bell OSA- se si arriva sino in cima, ramponi ai piedi..e se si porta una picozza non guasta neppure.. Per il resto gran bella gita dallo sviluppo non indifferente che corona al meglio le 47 candeline di Mirepodina, oggi un pò affaticata ma contentissima. Valutare attentamente le condizioni del ripido canale che dal Prato Ciorliero immette nei diagonali superiori. 
Pratorotondo
11/03/2012
Luciano Garuzzo
4-Farinosa , a tratti ventata
-
-farinosa
-sufficiente da Viviere
-
-
Note : Dieci minuti con gli sci in spalla. Salito il canale NO di sinistra (OS) con gli sci ai piedi. Raggiunta la vetta (vista strepitosa), servono i ramponi. Discesa nel canale su farina pesante , lavorata dai passaggi di salita e discesa , ma ben sciabile. La parte intermedia con tratti di neve ventata (evitabili) e farina.La planata su Prato Ciorliero su ottima farina ( trovato corridoio intonso ) Un saluto a Marco e Mirepodina (auguri). Incontrati Bruno , Giancarlo e Lizzi. 
Chialvetta (Acceglio)
13/02/2011
Luca Frola
3-farina-ventata
-
-farina-crostosa
-abbondante
-
-
Note : Partiti da Chialvetta con cielo coperto, a 2000 mt. abbiamo bucato le nubi ed è apparso un sole splendido che ci ha accompagnato per tutta la gita.Seguito da Chialvetta dapprima sentiero estivo e proseguito per la strada fino a Prato Ciorliero. Saliti al Colletta Vittorio q. 2520 aggirando il Monte Cobre. Ridiscesi di circa mt. 160 per poi risalire in direzione del Canale NO dell'Oserot lasciando sulla sx il Colle omonimo. Ridiscesi dal Canale con neve purtroppo alquanto lavorata, di lì in poi siamo riusciti a trovare ancora pendii vergini con bella farina. Giornata molto apprezzata per l'ambiente selvaggio e solitario: solo noi! 
Chialvetta (Acceglio)
12/02/2011
Riccardo Murisasco
3-farina - crosta morbida
-
-farina - crosta morbida
-abbondante
-
-
Note : Saliti da Chialvetta su strada superbattuta modello pista superscorrevole. Dal pilone di Prato Ciorliero in poi neve farinosa non leggerissima ma molto bella unita a tratti di crosta morbida. Sfruttando traccia ( perfetta - complimenti a chi per primo i giorni scorsi ha aperto il varco... ) risaliamo sulla dx alla Comba Emanuel e poi fino in cima dal canale nord ovest dal lato sx. Il canale di sx è ormai super tracciato e il ramo di dx anche lui con alcune tracce di discesa. Dalla punta decidiamo quindi di scendere alcuni metri direzione sud est sulla cresta e imbocchiamo per la discesa il canale nord - completamente vergine e bello carico esclusi i primi 50 mt. Inizio discesa per i primi metri su neve inconsistente e fondo di pietre... poi piccoli lastroni da vento semimascherati e ghiaccio sulle pietre affioranti... Ma poi....dopo soli 50 mt .... SPETTACOLO!!!!!!!!!!!!!!! 5 sci con lode!!!!!!!!!!!! Farina assestata sull' intero e lungo canale fino al fondo del conoide e discesa fantastica - GRAZIE UGO Il resto della discesa su neve farinosa ancora valida e crosta morbida. Per me sarebbero 4 sci ma forse 3 sci rappresenta il giudizio + corretto considerato tutto. 
Chialvetta (Acceglio)
09/02/2011
Regnoli Giorgio
4-Farinosa alternata a crosta morbida
-
-farinosa
-abbondante in alto
-
-
Note : Salito il canale nord ovest con sci ai piedi. canale in buone condizioni (250mt tra 35° e 40°). Farina pressata nel canale, farinaalternata a crosta morbida nei pendii sotto il canale.Buona farina nei ripidi pendii tra la comba Emanuel e prato Ciorliero . Ambiente selvaggio dalla comba Emanuel in su 
Chialvetta (Acceglio)
09/02/2011
Luciano Garuzzo
4-Farinosa alternata a crosta morbida
-
-farinosa
-abbondante in alto
-
-
Note : Salito il canale nord ovest con sci ai piedi. canale in buone condizioni (250mt tra 35° e 40°). Farina pressata nel canale, farinaalternata a crosta morbida nei pendii sotto il canale.Buona farina nei ripidi pendii tra la comba Emanuel e prato Ciorliero . Ambiente selvaggio dalla comba Emanuel in su 
Chialvetta (Acceglio)
08/05/2010
Bruno Tealdi
4-farina
-
-farina pesante
-abbondante in alto
-
-
Note : nonostante la titubanza risalendo la valle(nebbie e nuvoloni) siamo arrivati verso chialvetta e incredibilmente il cielo è diventato di un blu spettacolo. al parcheggio di viviere due macchine. tutto vergine o quasi. qualcuno è andato sul cassin, qualcun'altro al colletto (zona colle enchiausa) noi abbiamo osato un pò di più e volevamo fare il canale N dell'oserot. ci siamo però fermati poco dopo dell'inizio del canale (dove c'è un roccione vedi foto) perchè non ci siamo fidati. neve nuova ce n'è abbastanza e abbiamo notato nei pendii più ripidi un paio di bei lastroni staccati quindi saggiamente abbiamo optato per non sfidare troppo la sorte. forse si faceva ma meglio non osare troppo. il punto pericoloso prima della comba emanuel è già svalangato quindi non porta troppi problemi. in discesa fino alla comba emanuel neve super farina veloce degna del miglior inverno (da non credere!) poi più sotto, beh il sole di maggio scalda.. un pò pesante e collosa comunque più che sciabile. temperatura fresca e ambiente al primo mattino decisamente invernale con gli alberi bianchi. bello! 
Chialvetta (Acceglio)
14/04/2009
Ugo Bottari
3-varia
-
-marcetta, salvo su sentiero
-abbondante
-
-
Note : Abbandonato Prato Ciorliero e le tracce evidentissime di passaggio di truppe cammellate, abbiamo affrontato -molto sulla sinistra guardando- il primo salto per entrare nel Vallone che conduce poi al Colle Oserot (e/o Passo la Croce). Non v' erano tracce di recenti passaggi e il terreno era quindi assolutamente immacolato....quasi incredibile per questa parte della Val Maira! Dal Colle Oserot abbiamo devallato di poco e poi traversato in orizzontale per poi affrontare un canale che ci ha condotto a metà del pendio Sud che guarda la Valle Stura. In discesa abbiamo devallato sino al fondo, a poter rientrare nel pendio sotto la Roccia Brancia e qui abbiamo rimesso le pelli per il Colle Oserot. Discesa nel complesso molto varia per qualità di neve, ma nel complesso modesta. Neve 2, gita 4 = media 3. Per info generale si arriva a Chialvetta sci ai piedi e sulla strada occorre levarli per mancanza neve per pochissimi metri 
Chialvetta (Acceglio)
14/04/2009
Roberto Peano
3-varia
-
-marcetta, salvo su sentiero
-abbondante
-
-
Note : Abbandonato Prato Ciorliero e le tracce evidentissime di passaggio di truppe cammellate, abbiamo affrontato -molto sulla sinistra guardando- il primo salto per entrare nel Vallone che conduce poi al Colle Oserot (e/o Passo la Croce). Non v' erano tracce di recenti passaggi e il terreno era quindi assolutamente immacolato....quasi incredibile per questa parte della Val Maira! Dal Colle Oserot abbiamo devallato di poco e poi traversato in orizzontale per poi affrontare un canale che ci ha condotto a metà del pendio Sud che guarda la Valle Stura. In discesa abbiamo devallato sino al fondo, a poter rientrare nel pendio sotto la Rocca Brancia e qui abbiamo rimesso le pelli per il Colle Oserot. Discesa nel complesso molto varia per qualità di neve, ma nel complesso modesta. Neve 2, gita 4 = media 3. Per info generale si arriva a Chialvetta sci ai piedi e sulla strada occorre levarli per mancanza neve per pochissimi metri 
q. 1825; 15-20 minuti da Prato Ciorliero
25/04/2006
Ugo Bottari
2-pesante; nel canale zone con neve più consistente
-
-idem; qualche zona con neve svalangosa
-10' a piedi; in alto sufficiente
-
-
Note : Gita mediocre a causa dell'assenza assoluta del rigelo notturno, anche in quota. Ci siamo fermati a 30 metri dalla vetta, respinti dal tempo e dalla cresta sporca di neve inconsistente. E' stato tuttavia divertente qualche tratto del canale ove l'impegno maggiore non era l'affrontare la pendenza quanto cercare qualche zona con neve più accettabile. Più a valle è stato possibile effettuare più di una curva su neve marcia solo per qualche centimetro. Pioggia da 2000 in giù. 
Chialvetta
22/05/2005
Sonia Balbis
2-portante in alto, poi marcia per mancato rigelo notturno
-
-
-sufficiente, per lingue di neve si arriva a Prato Ciorliero
-
-
Note : Si arriva in auto fino a Prato Ciorliero, ma noi abbiamo lasciato l'auto 150 m di dislivello sotto, spaventati da un tratto un po' dissestato, che era poi l'unico presente...Siamo saliti sui pendii a dx direttamente sopra Prato Ciorliero e da qui abbiamo dapprima risalito il pendio che conduce al colle sottostante l'anticima dell'Oserot e da qui siamo ridiscesi e ci siamo spostati verso dx, mantenendoci sempre nella stessa conca, dove abbiamo risalito il canale di sn che porta all'Oserot, la cui croce si raggiunge, al termine della neve, per roccette un po' sgretolate. Ridiscesi per lo stesso canale. Neve mediocre per quasi tutto l'itinerario, discreta solo nel secondo canale, mentre nella parte bassa era davvero marcia. Comunque, gran bel vallone. 
Chialvetta
21/05/2005
Roberto Peano
3-primaverile
-
-
-sufficiente
-
-
Note : Da Prato Ciorliero (raggiunto in auto) salita per il Canale NO in nutrita compagnia. In discesa da soli per il Canale E che scende un pò prima del Colle Oserot. Neve discreta in alto, bella nel medio e basso canale, poi primaverile marcia nelle parti basse dell'itinerario. Comunque gita interessante anche per l'anello effettuato. Il giudizio per la parte medio-alta è persino troppo severo, ma nel complesso è per noi corretto. 
Chialvetta
21/05/2005
Ugo Bottari
3-primaverile
-
-
-sufficiente
-
-
Note : Da Prato Ciorliero (raggiunto in auto) salita per il Canale NO in nutrita compagnia. In discesa da soli per il Canale E che scende un pò prima del Colle Oserot. Neve discreta in alto, bella nel medio e basso canale, poi primaverile marcia nelle parti basse dell'itinerario. Comunque gita interessante anche per l'anello effettuato. Il giudizio per la parte medio-alta è persino troppo severo, ma nel complesso è per noi corretto. 
Chialvetta
15/05/2005
Alessandro Monaco
4-trasformata primaverile -
-
-
-buona - 30 - 50 cm
-
-
Note : Con l'automobile fine a Pratorotondo. Da qui 5 minuti a piedi e poi per valanghe fino al ripiano che sovrasta il Vallone della Gardetta. Sci ai piedi lungo tutto il canalone nord-ovest dell'Oserot. Raggiunta la sella ho lasciato gli sci e, messi i ramponi, sono salito in punta: 2 le possibilità o per filo di cresta - arrampicando un pò - o tenendosi su neve dura a dx della cresta. 
Pratorotondo
18/04/2004
Roberto Peano
3-molto mediocre
-
-
-abbondante
-
-
Note : Non raggiunta la cima, per pericolosità nella parte alta del canale, con accumolo consistente di neve fresca. Neve mediocre in alto sino a 2100 metri (crostosa, poco sciabile per mancanza visibilità), poi migliorata, con discreta visibilità e col tenersi molto leggeri. Il giudizio più corretto sarebbe stato 2 sci, ma l'ambiente è pur sempre bello  
Chialvetta
08/04/2004
Flavio Galvagno
5-neve farinosa e ventata in alto,primaverile in basso
-
-
-Innevamento abbondante
-
-
Note : Nonostante la bella giornata (perlomeno al mattino),la temperatura era decisamente bassa L'ultimo canale è un po' svalangato,ma fattibile,c'è un po' di tutto dalla farina al vetro sopratutto in uscita gli ultimi 50 m per andare in cima erano bruttini (ghiaccio),ma fattibili con picca e ramponi. In discesa ho ancora trovato farina in alto e sotto primaverile da favola,il freddo la tiene parecchio, sono sceso alle 12.Può darsi che aprano la strada fino a Pratorotondo,visto ruspa andare su da Chialvetta, ma il MA e doveroso!! Nel complesso una bella gita in ambiente splendido.