Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
borgata Colombata
25/11/2013
Giacomino Bongiovanni
5-farinosa
-
-farinosa
-
-
-
Note : Fianlmente una gita sci-alpinistica come si deve,non più quei strappi di neanche mille metri di dislivello che si parte e si arriva direttamente alla macchina..Oggi abbiamo preso al volo il Sebolet anche se ci siamo fermati all’anticima di 3003 mt,(non toglie nulla alla lunga fatica), per condizioni non sicure di neve,ma una bella e lunga strada di avvicinamento tutta da battere e poi mille metri da sogno per arrivare al colletto Sebolet e come “dulcis in fundo” un buon pasto in quota con patè di canard e peperoni in composta più molte alte cose buone,innaffiate da un’ottimo Chianti e Barbera vivace,oltre vari caffè e pussa caffè. Poi la discesa? È bastato muovere le orecchie in quella farina! 
colombata
17/04/2013
Anna Garelli
3-primaverile
-
-molle da 2300 in giù
-
-
-discontinua
Note : dalla cima fino a 2300 m bella trasformata, s'è sciato proprio bene; poi ha incominciato a sfondare e alla fine per fortuna che c'era la stradina...comunque è alla frutta perchè cominciano a esserci dei pezzi senza neve; al ponticello delle putrelle (1850) nessun problema di attraversamento, piuttosto il tratto di strada subito sotto, è soggetto a riceversi frane che arrivano dal pendio sopra che ha solo in parte scaricato la neve: attenzione oggi con carlo, costanzo (che si è un po' lamentato per il lungo spostamento e per il traverso finale) e sergio 
1665Gr. Durazza sott.
19/11/2011
Marco Scrimaglio
4-trasformata primaverile con zone di farina
-
-trasformata primaverile
-da quota 1800 in su
-
-
Note : Da dove siamo partiti noi, nessun altro; più su non si si può andare in auto a causa di una frana cho ostruisce la strada; da Gr. Merlatto circa 8-10 auto. ; su Riussas, Chersogno e Marchisa nessuno. Gita dallo sviluppo notevole ma che, lasciata la strada, permette di prendere quota più gradatamente rispetto alla "diretta" passando dalla chiesa NS delle Grazie. Pendii che, per qualità di neve, sono ancora godibilissimi. 
1810m sopra Grange Morietto
17/11/2011
Ugo Bottari
3-primaverile a S con farina sui versanti NW
-
-primaverile
-sufficiente in basso, buona in alto
-
-
Note : Ci si immaginava di andare ben più su con la macchina, ma due valanghe quasi consecutive, dopo il traverso di Grange Morietto, bloccano ogni possibilità di raggiungere quote superiori in auto, per la stagione invernale 2011-12. Gita dunque più lunga del previsto e con spostamenti assai rilevanti, in un ambiente con pochi sci-alpinisti e viceversa molti camosci. Abbiamo trovato nevi in discesa di vario tipo, comunque con prevalenza di buona primaverile e tratti (da cercare) di farina pregevole con esposizioni Ovest/Nord-Ovest. 
1810m sopra Grange Morietto
17/11/2011
Roberto Peano
3-primaverile a S con farina sui versanti NW
-
-primaverile
-sufficiente in basso, buona in alto
-
-
Note : Ci si immaginava di andare ben più su con la macchina, ma due valanghe quasi consecutive, dopo il traverso di Grange Morietto, bloccano ogni possibilità di raggiungere quote superiori in auto, per la stagione invernale 2011-12. Gita dunque più lunga del previsto e con spostamenti assai rilevanti, in un ambiente con pochi sci-alpinisti e viceversa molti camosci. Abbiamo trovato nevi in discesa di vario tipo, comunque con prevalenza di buona primaverile e tratti (da cercare) di farina pregevole con esposizioni Ovest/Nord-Ovest. 
mt 1800 poco oltre Grange Merletto
16/11/2011
Andrea Mori
3-primaverile
-
-crosta
-abbondante nella parte superiore, quota neve mt 1900 ca
-
-
Note : In compagnia del buon Bruno del Bourgat. Gita "didattica"...direi che si è trovato di tutto oggi: primaverile in alto in pieno sud sui pendii più inclinati per i primi 400 mt di dislivello, crosta ancorchè sottile in basso e perfino farinosa nei valloncelli rivolti ovest; infine una specie di granita in fondo e ghiacciata sulla stradina di rientro da Madonna delle Grazie. La macchina si lascia a circa 1800 mt e la neve è continua dal ponte di legno prima delle Grangie Verzio. Gran giornata per nulla fredda. 
Lausetto (Acceglio)
23/01/2011
Giuseppe Traficante
3-Variabile: primi 100m slalom tra sastrugi, poi farina pressata e/o lastroni da vento, da 2500 firn
-
-stradina un po' tracciata con neve compatta
-10-30
-
-
Note : Fino a Madonna delle Grazie confermo il giudizio di Renzo Dirienzi. Lungo la strada poca neve (10-20cm) ma compatta, si tolgono gli sci solo una volta dopo Colombata per pochi metri. Attenzione dopo le gr. Merletto e il ponte per traversare il rio Molisasco dove ci sono accumuli da valanga da superare (consigliati rampant o ramponi). La salita vera e propria inzia Gr. Chiapusso, prima per lingue di neve tutte raccordate, poi da 2300 circa innevamento più continuo (sempre 10-30 di neve compatta). Discesa: Tolto i primi 100-150metri dalla vetta poi i 4 sci ci stanno tutti, in basso strada abbastanza scorrevole con le solite valanghe da superare (circa 100m) 3sci. Prossimamente foto e traccia GiPieSse Gita dedicata a Gianfranco Rossetto che ci ha lasciato giovedì... con la speranza che dove sei adesso ci possano essere migliaia di pareti vergini da scalare. Ciao 
Ponte di Colombata m. 1591 (Acceglio)
06/05/2009
Renzo Dirienzi
3-trasformata compatta o morbida fino m. 2200
-
-variamente molle, più in basso meglio
-abbondante da m. 2200
-
-
Note : In basso non ho seguito l'itinerario "classico" da Madonna delle Grazie, ma come l'amico Scrimaglio (vedi segnalaz. precedente) sono salito da subito sulla sin. orogr. L'innevamento inizia a Gr. Durazza Soprane m. 1815, ma già prima ci sono piccoli pendii innevati (togli-metti). C'è quindi un tratto in piano di spostamento fino al Vallonetto di Verzio (Gr. Ponza), poi vasti ed aperti pendii facili. Neve bella in discesa fino a m. 2200 ca., poi sfondava spesso; marcetta più veloce nel finale. Itinerario forse un po' monotono e noioso (1 stella in meno, molto soggettivo). Incontrati Ugo e Roberto, più "motivati" di me e diretti al Chersogno, e che gentilmente mi hanno invitato ad unirmi a loro, ma oggi preferivo una meta più "moderata". 
Lausetto (Acceglio)
02/05/2009
Marco Scrimaglio
5-sottilissima crosta da rigelo su neve compatta
-
-sottile strato compatto su prato
-da quota 1800 abbondante
-
-
Note : Lasciata auto alla frazione Colombata, poi a piedi fino a Grange Durazza Sott. dove di possono mettere gli sci. 
quota 1780 m
19/12/2004
Roberto Peano
1-quasi pessima
-
-
-poca
-
-
Note : L'intenzione era di salire a Sud sul Sebolet e scendere nel vallone successivo a NW. Le condizioni meteo hanno reso inopportuna la cosa. Per cui ci siamo fermati -senza raggiungere la punta- e siamo scappati a Sud, su neve di pessima qualità e a tratti del tutto insufficiente. Gita da dimenticare 
Colombata d'Acceglio
19/03/2003
Laura Martini
5-trasformata che meglio di così non si può
-
-
-abbondante
-
-
Note : ho trovato una neve fantastica, in salita sono passata dalla chiesa non sono riuscita ad arrivare in cima xchè dopo le 12 avevo paura che la neve mollasse dato che faceva abbastanza caldo. al ritorno ho tagliato x l'itinerario del Ruissas dove dalle grange inizia a mancare la neve. 
Colombata d'Acceglio
14/03/2003
Luciano Savarino
5-trasformata
-
-
-abbondante
-
-
Note : Gita bellissima, saliti sulla strada fino alla chiesetta, e poi dalla punta direttamente sulle grange Verzio Soprano evitando tutta la strada al ritorno, così si finisce sulla traiettoria della Riussas, splendida discesa, Neve stupenda, oggi era freddo e la neve ha tenuto fino in fondo.