Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
Parcheggio rif. Agnel
16/06/2019
Giacomo Olivero
4-
-
-
-
-
-
Note : Ambiente grandioso e spettacolare. Innevamento ancora buono, Breche de ruine senza neve. 
Colle agnello
10/06/2017
Marco Reineri
3-
-
-
-
-
-
Note : Anche per noi oggi è stata l'ultima. Volevamo fare l'aguillette ma abbiamo seguito una traccia che ci ha portatati in un posto inpervio, e visto il gran caldo non abbiamo avuto voglia di tornare indietro così abbiamo optato facendo un piccolo taglio al brusalama. Alla fine e andata bene così oggi più che gita era una giornata di relax tra amici. Abbiamo riso e scherzato rivivendo tutta la stagione appena trascorsa, non bisogna sempre fare cose toste perché sia bello ma stare con le persone giuste. Buon estate a tutti gli sciatori e speriamo che la neve arrivi presto perché noi oggi già parlavamo di cosa fare un altro anno. STAGIONE SUPER E ORA TUTTI AL MARE. 
Ex Dogana francese (2660 m ca)
20/06/2016
Ugo Bottari
4-sul ripido occorre non strappare
-
-qualche tratto cedevole
-
-
-
Note : L'innevamento è ancora ottimale. Sono partito dalla casetta della ex dogana francese ma si sarebbe potuti partire anche dal tornante sottostante o addirittura dal rifugio dell'Agnel. Il pendio sottostante la Breche de la Ruine è quasi tutto innevato ma pieno di pedate e con qualche pietra affiorante: conviene farlo a piedi. Ci sono dappertutto due/tre dita di farina caduta ieri su un fondo abbastanza duro con rarissimi cenni di cedimento; lo stesso non si può dire a valle della Breche della Ruine dove si trova una specie di primaverile non al livello della neve, quasi superlativa, trovata a monte. Non ho ritenuto remunerativo scendere oltre per cui mi sono arrestato un 150 metri sotto la Breche de la Ruine che ho risalito a piedi. Gita quasi perfetta, anche grazie al tempo favorevole, se non fosse per il tratto che dalla strada porta al Col Vieux e dal qui alla Breche della Ruine, tratto di scarsa rilevanza sciistica. 
Laghetto m 2550 ca. Strada Colle Agnello
21/06/2013
Renzo Dirienzi
4-primaverile morbida
-
-primaverile morbida
-
-
-
Note : 21 giugno: mi sembra giusto iniziare l'estate con gli sci ai piedi. Premessa: non ho salito il Pic Brusalana "classico", ma la cima subito ad est (verso l'Aiguillette) separata dalla depressione m 3088. Questa cima secondaria è quotata, a seconda dei casi, m 3171 o m 3168, e qualche carta, probabilmente per errore, riporta proprio lì il toponimo "Brusalana". Percorso effettuato: Laghetto m 2550 ca. Strada Colle Agnello - Colle dell'Agnello Vecchio - Col Vieux - Breche de Ruine - Lac d'Asti - spostamento vallone a sin. (passaggio non bello) - Spartiacque principale depressione m 3088 - Cima m 3168 (o 3171) - discesa nel vallonetto fino a m 2735 - rientro vallone del Lac d'Asti sotto Breche de Ruine - Sella d'Asti (Ometto) - Laghetto m 2550 ca. Strada Colle Agnello. Neve in discesa sempre primaverile morbida molto bella, mai molle (oggi faceva meno caldo), ma scarse. Dal Laghetto, dopo pochi minuti si mettono gli sci, ma occorre stare tutto a sin. e per l'Agnello Vecchio e svalicare al primo colletto (il canalino più avanti ha tratti di avvicinamento scoperti). Breche de Ruine ancora in sci, neve un po' sporca. In alto, pendio di discesa della vetta molto bello. Per la discesa dalla Sella d'Ast verso l'Italia, ad un certo punto bisogna spostarsi a sin nel vallone sotto Cima Rossette, raccordando le lingue di neve. Si scende fino a m 2650 per le ultime chiazze, volendo. 
da m 2167 Pietra Spaccata
21/05/2013
Cesare Bellone
2-farina a Nord
-
-crosta non sempre portante dalla Sella d'Asti e poi primaverile molto umida
-
-
-
Note : Gita che si sarebbe rivelata sicuramente di buonissimo livello, se la cattiva sorte non ci avesse procurato, dalle 12:30 in poi, scarsissima visibilità in discesa dalla Sella d' Asti e un sottile nevischio, per lungo tratto. Viceversa sorprendentemente bella la neve in discesa (4 sci) in verticale dalla Punta del Brusalana, con sole e ottima visibilità. Piacevolissima la compagnia degli entusiasti norvegesi e di Cesare e Danilo, entrambi -ma soprattutto quest'ultimo- che ci hanno reso indimenticabile la sera precedente con vini pregiati di altissima qualità. 
da m 2167 Pietra Spaccata
21/05/2013
Roberto Peano
2-farina a Nord
-
-crosta non sempre portante dalla Sella d'Asti e poi primaverile molto umida
-
-
-
Note : Gita che si sarebbe rivelata sicuramente di buonissimo livello, se la cattiva sorte non ci avesse procurato, dalle 12:30 in poi, scarsissima visibilità in discesa dalla Sella d' Asti e un sottile nevischio, per lungo tratto. Viceversa sorprendentemente bella la neve in discesa (4 sci) in verticale dalla Punta del Brusalana, con sole e ottima visibilità. Piacevolissima la compagnia degli entusiasti norvegesi e di Cesare e Danilo, entrambi -ma soprattutto quest'ultimo- che ci hanno reso indimenticabile la sera precedente con vini pregiati di altissima qualità. 
Parking sopra rif. Agnel
16/06/2012
Riccardo Murisasco
3-Primaverile
-
-Primaverile
-Buona x il periodo
-
-
Note : Oggi gita scialp con mio figlio Andrea. Giornata bellissima e gran caldo, festival della crema solare! Partiamo 8.15 con otto gradi e neve comunque discretamente portante. Salita alla Breche Ruine e poi su fino al Brusalana. Riposino mangereccio e poi giu' fin sotto la Breche su neve discreta, a tratti bella. Risalita alla Breche e poi da qui in traverso a sx verso Rocca Rossa. Gran caldo in salita. Abbiamo fatto un discreto spostamento e la fatica per il mio piccolo inizia a farsi sentire. Arrivati sotto la punta Rocca Rossa ci teniamo a dx e raggiungiamo il colletto. Spelliamo ed iniziamo la discesa su neve ancora sciabilissima nonostante l' ora ben tarda. Con tre passaggi in garden-sci raggiungiamo l' auto sci ai piedi. Anche oggi una bella giornata sui monti! Un saluto a Giorgio di Cuneo con il quale abbiamo fatto una parte di gita. Ps la prox settimana prevedere portage fino al col Vieux o quasi. 
Parking sotto Colle Agnello
14/06/2012
Riccardo Murisasco
4-Firn spettacolo - farinella
-
-Firn burroso
-Buona per la stagione
-
-
Note : 4 SCI E MEZZO! Immaginavo belle condizioni e così è stato. I 5 cm di fresca caduti martedi notte hanno livellato il manto e il rigelo ha permesso la formazione di ottimo strato portante e firn che ha permesso un' ottima discesa. Per prima cosa raggiungo la punta del Brusalana: già salendo immagino che sarà una bella discesa. In cima bel sole ed assenza di vento, si sta da re in manica di camicia. Mangio un boccone e poi giù, giù, giù e ancora giù nel Vallone Ruine, seguendo il corso del rio, fino all' ultima lingua di neve dove ormai il vallone si inforra. Una favola!!! Non resta che ripellare, raggiungere nuovamente la Breche Ruine e poi da li su fino alla rocca Rossa per godere di un' altra discesa da urlo!!! Salendo incontro Jacques, fortissimo scialpinista francese e con lui condivido l' ultima parte della salita fino in cima. Due parole in vetta ed è già il momento di scendere. Primo tratto tenendosi a sx su farinella di Giugno, poi firn e primaverile bellissima fino all' auto. Fantastico. 
Grange del Bersagliere
30/05/2012
Roberto Dolfini
4-firn
-
-firn un po umidificato
-discreta copertura
-
-
Note : Dalla sbarra 40 minuti di portage poi neve non sempre continua per il colle Dell'Agnello Vecchio, sul versante francese migliora la copertura nevosa,discesa la Brèche de Ruine e risaliti i pendii sino alla cima di Brusalana ,200 metri di discesa su un ottimo firn e ripellato alla Sella d'Asti. Dalla sella, sempre su ottima neve, sino ad incrociare la strada percorsa in salita, la neve ha tenuto benissimo cercando le giuste esposizioni , comunque la stagione mi sembra al termine almeno in questa valle 
Tornante di quota 2330 (sbarra)
27/05/2012
Giuseppe Traficante
4-Primaverile firn
-
-Primaverile firn; da quota 2700 circa neve umida
-Neve suff. da quota 2500 circa
-
-
Note : Gita di fine stagione. Oggi solo io, Enrico, Lulù.... e altri 70 scialpinisti sparpagliati sui vari itinerari della zona. Saliti alla Sella d'Asti (parte bassa senza neve e portage di 20 minuti), scesi sul versante francese fino al lago (firn spettacolare). Risaliti al Pic Brusalana, ridiscesi fino a quota 3000 circa; ripellato fino alla Sella. Discesa finale verso il tornante di quota 2330. Nel complesso neve stupenda fino a quota 2700 (5sci), poi neve molto umida. Buon proseguimento a chi ci crede ancora... e un in bocca al lupo al neo sindaco Ilario, sperando che amministrare un comune ti riesca meglio che sciare :--)))) 
2330m barra sopra G Bersagliere
17/05/2012
Roberto Peano
5-primaverile dura
-
-primaverile ottima
-lingue in basso, poi sufficiente ovunque
-
-
Note : Saliti dalla Sella d' Asti, discesi dal versante opposto, ripellato e risaliti al Brusalana (visibilità oltre il Rosa, sino all'Ortles Cevedale....). Ridiscesi ancora e risaliti a piedi, su neve portante , avendo messi gli sci in spalla, alla Sella, con discesa finale alla macchina. Molta gente dappertutto ma molto ben diluita lungo i vari itinerati...Neve dura di primo mattino, poi sempre più deliziosa... anche nella parte più bassa. Si scende al momento per lingue varie (e con un paio di toglie e metti) sino alla macchina, sci ai piedi. 5 sci per i tutti i vari motivi suesposti. 
2330m barra sopra G Bersagliere
17/05/2012
Ugo Bottari
5-primaverile dura
-
-primaverile ottima
-lingue in basso, poi sufficiente ovunque
-
-
Note : Saliti dalla Sella d' Asti, discesi dal versante opposto, ripellato e risaliti al Brusalana (visibilità oltre il Rosa, sino all'Ortles Cevedale....). Ridiscesi ancora e risaliti a piedi, su neve portante , avendo messi gli sci in spalla. Molta gente dappertutto ma molto ben diluita lungo i vari itinerati...Neve dura di primo mattino, poi sempre più deliziosa... anche nella parte più bassa. Si scende al momento per lingue varie (e con un paio di toglie e metti) sino alla macchina. 5 sci per i tutti i vari motivi suesposti. 
Grangie del Bersagliere
16/05/2012
Andrea Mori
5-Primaverile dura
-
-Primaverile
-Discreta
-
-
Note : Oggi gran folla alla partenza, alle sette e mezza ci saranno state già una quindicina di auto. Gran bella giornata con cielo terso, temperatura invernale e vento teso per tutto il percorso. Ottimo rigelo notturno, meno due alla partenza. Noi siamo saliti e scesi passando dalla sella d'Asti ma molti altri hanno effettuato il giro dal col Vieux e la Breche de Ruine. La neve non ha mai mollato se non un poco in basso, grip sempre buono. Bellissimo il pendio di discesa un po' segnato in alto da vecchie tracce di discesa. Stupenda la conca sottostante il pic con ancora tanta neve 
colle agnello (poco sotto) vers francese
29/06/2011
Anna Garelli
4-primaverile
-
-primaverile
-in alto tanta
-
-
Note : Partiti a q 2650 versante francese colle agnello colletto q 3100 circa a N del pan di zucchero bella discesa fin sotto la brèche de ruine scavalcata la brèche siamo saliti sul brusalana al ritorno puntata sulla rocca rossa si fanno tre belle discese, per un totale di oltre 1000 m con gli sci sci ai piedi a circa 10 min dall' auto (70 m di disl) prima gita dell'estate, non so se metterla nella stagione passata o in quella che sta per arrivare (campa cavallo) 
parcheggio poco sotto il Colle Agnello (inizio mulattiera Col Vieux)
26/06/2011
Giuseppe Chiappero
4-trasformata
-
-assente
-Assente in basso, più che sufficiente in alto
-
-
Note : Si mettono gli sci al Col Vieux, arrivando con sci ai piedi poco sotto la Breche de la Ruine. Il sottostante vallone è ancora tutto ben innevato e ci ha regalato un pendio stupendo fin sotto la punta con neve dura e liscia al punto giusto. Visti in tutto una decina di sci-alpinisti sparsi tra Sella d'Asti, Brusalana e Aiguilette (in ottime condizioni). Ottima gita per concludere la stagione in bellezza! 
Parcheggio Punto INFO sotto Colle Agnello
25/06/2011
Renzo Dirienzi
4-compatta/morbida
-
-assente o a scodelle
-sufficiente da Col Vieux
-
-
Note : In salita gli sci si mettono a Col Vieux, in discesa si tolgono un po' più in basso. La neve inoltre manca dalla Breche de Ruine al vallonetto sottostante, poi verso il Brusalana è continua, bella ed abbastanza liscia, La successiva discesa è piacevole ma un po' corta. Riguadagnata poi la Breche saliti alla Rocca Rossa su neve un pochino più morbida ma sempre molto favorevole, in discesa continuato su neve mediocre verso Lac Foreant fin dove possibile (m 2680 ca.), poi risalito. 
Posteggio punto info sotto colle Agnello
19/06/2011
Riccardo Murisasco
5-Dura/firn
-
-Dura/firn
-Buona
-
-
Note : Fatto accoppiata Brusalana e Rocca Rossa passando da Breche Ruine. Salito e sceso ben presto x impegni famigliari. Meno due gradi alla partenza e neve dura ma supergrippante. Gli sci si calzano dopo 5 minuti poi neve continua. Prima discesa dal Brusalana ai primi raggi di sole su neve dura ma stupenda con tutto il vallone solo x me!!! Risalgo poi alla Breche Ruine e da li alla Rocca Rossa dove incontro altri due scialp. Discesa da Rocca Rossa splendida fin quasi all' auto. Consigliatissima. L' ideale e' scendere alle 10.00 / 11.00 5 sci considerato che siamo quasi a fine giugno. 
posteggio francese sotto colle Agnello
01/07/2010
Riccardo Murisasco
3-Estiva
-
-Estiva
-Manto continuo da Breche Ruine sia verso Pic Brusalana che verso Rocca Rossa
-
-
Note : Accoppiata Brusalana e Rocca Rossa. Portage 50 min fino alla Breche Ruine, discesa a piedi dalla parte opposta per 70 mt dsl poi risalito scia ai piedi vallone a dx verso il Brusalana. Panorama eccezionale sia in avvicinamento che in cima. Veloce mini discesa nel vallone e poi mini risalita sulla Sella d' Asti dove incontro Jacolus con la sua cagnetta. Scendiamo fino al lago d' Asti e approfitto della gentilezza di Jacolus che mi offre un buon bicchier di vino.... che non fa mai male!!!! Dopo la veloce pausa enogastronomica riparto e risalgo alla Breche Ruine, perdo un po' quota e poi risalgo nel vallone a sx verso la Rocca Rossa che risalgo sotto il sole cocente in "braghe corte". Discesa dalla cima ancora valida anche se non al livello della discesa precedente. Sfruttando tutte le lingue di neve tenendosi a sx a circa 20 min dall' auto. Considerato che siamo a Luglio... 
Vecchia Dogana 2662m
27/06/2010
Roberto Peano
3-primaverile ottima
-
-primaverile buona
-a lingue discontinue nella parte bassa
-
-
Note : Il dislivello tiene conto della salita alla Brusalana e quella successiva alla Rocca Rossa. Neve di buona ottima qualità, anche se con neve a lingue non più continue dal Col Vieux in giù. Ottima la compagnia di Nadia e Luca, incontrati sulla prima punta e con i quali abbiamo proseguito, per concludere "in gloria" sul loro camper, con stuzzichini, antipasti deliziosi, frutta e caffé.... Speriamo di fare con loro altre gite e non solo evidentemente per l' ottima accoglienza, ma per la validissima e da noi aprrezzata compagnia. 
Vecchia Dogana 2662m
27/06/2010
Ugo Bottari
3-primaverile ottima
-
-primaverile buona
-a lingue discontinue nella parte bassa
-
-
Note : Il dislivello tiene conto della salita alla Brusalana e quella successiva alla Rocca Rossa. Neve di buona ottima qualità, anche se con neve a lingue non più continue dal Col Vieux in giù. Ottima la compagnia di Nadia e Luca, incontrati sulla prima punta e con i quali abbiamo proseguito, per concludere "in gloria" sul loro camper, con stuzzichini, antipasti deliziosi, frutta e caffé.... Speriamo di fare con loro altre gite e non solo evidentemente per l' ottima accoglienza, ma per la validissima e da noi aprrezzata compagnia. 
Chianale (Pontechianale)
02/06/2010
Bruno Tealdi
2-dura
-
-più smollata
-ce n'è ancora abbastanza in alto
-
-
Note : oggi tantissima gente in zona, sarà che arrivi fino a 2300 con la macchina.. io ero un pò svogliato quindi ho optato per il brusalana salendo direttamente dalla sella d'asti, quindi percorso relativamente breve e veloce. neve quasi subito. peccato per il vento gelido che c'era e l'andirivieni di nuvole che, associate alla mia discesa troppo in anticipo, han fatto si che la neve fosse dura sopra e soltanto l'ultimo pezzo più divertente e smollata. comunque ancora parecchia neve e più che da fare qualche anello in zona e qualche cima in francia. con una giornata migliore di sole sarà uno sballo per essere ormai a giugno. 
Colle dell'Agnello
21/06/2009
Daniele Sclavo
4-recente umida
-
-recente umida
-abbondante
-
-
Note : Arrivati al Colle dell'Agnello su 15 cm di neve fresca, abbiamo iniziato un giro articolato, sempre su neve fresca che man mano che passava il tempo diminuiva diventando sempre più umida ma ben sciabile e divertente. Siamo partiti dal colle sci ai piedi e saliti in ordine su: Rocca Rossa, Pic Brusalana, Sella d'Asti, Rocca Rossa. Nel complesso un giro articolato ma sempre su neve divertente, con arrivo alla macchina sci ai piedi. Date le condizioni, sono rimasto stupito per la pochissima genete incontrata. 
poco sotto Colle dell'Agnello
10/06/2007
Sonia Balbis
3-compatta dura alternata a tratti morbidi e umidi
-
-umida
-sufficiente, assente nella discesa/salita del Brèche de Ruine
-
-
Note : Siamo ritornati ancora una volta al Colle dell'Agnello, per sfruttare l'ultima neve scesa. Abbiamo parcheggiato poco sotto il colle, in modo da poter calzare immediatamente gli sci. L'itinerario da noi seguito è stato il seguente: salita e discesa da Rocca Rossa su neve parecchio dura, ma di ottima tenuta, poi risalita alla Brèche de Ruine, discesa nel canale con sci a spalle, poi salita al Pic Brusalana; da qui discesa su neve più morbida, ma ancora molto bella, poi risalita alla Sella d'Asti, da cui, in discesa, ci siamo di nuovo portati con un traverso sotto il Pic Brusalana, per risfruttare gli ottimi pendii(dalla sella neve decisamente più molle). Infine, salita alla Brèche de Ruine e da qui, di nuovo con le pelli, risalita diretta su Rocca Rossa e da qui discesa all'auto. Ovviamente, quest'ultima discesa è stata effettuata su neve molto più umida delle precedenti. 
2630 m circa (partenza sentiero per col Vieux)
27/05/2007
Sonia Balbis
3-compatta: in alcune zone dura, in altre più morbida
-
-portante, alternata a zone in cui si sfondava
-sufficiente, la Breche de Ruine si scende e sale sci in spalle
-
-
Note : Nonostante il tempo perturbato, la gita ha regalato una bella sciata. In salita gli sci li abbiamo calzati solo presso il Col Vieux, da cui siamo saliti su Rocca Rossa: da qui siamo scesi su neve compatta con 1 cm di farina, spostandoci verso la Breche de Ruine, che abbiamo risalito rimettendo le pelli. Da qui siamo scesi sci in spalle fino alla base del canale, dove abbiamo rimesso gli sci per salire alla Sella d'Asti, su neve bella dura. Siamo poi scesi per circa 200 m di dislivello, per poi risalire sul Pic Brusulana, su neve più morbida. Da qui, bella discesa fino alla base del canale, poi con un po' di sali e scendi ci siamo portati un po' sopra il Col Vieux, da cui abbiamo imboccato una serie di lingue di neve che, con qualche metti e togli, ci hanno portato a una cinquantina di m dalla macchina. 
Dogana q. 2650
24/05/2007
Ugo Bottari
3-piuttosto dura a N; non ramponabile
-
-qualche tratto di neve inconsistente, peraltro riconoscibile
-sufficiente; con 2/3 metti/togli sci arrivato 50 metri dalla macchina
-
-
Note : Approfittando dell'apertura della strada per il Colle dell'Agnello in occasione del Giro dItalia ho pensato bene di sfruttare gli ultimi (probabilmente) pendii nevosi della provincia di Cuneo per una gita che si è rilevata insospettatamente buona. Sono salito prima alla Sella d'Asti incontrando neve piuttosto morbida (in pieno sole abbastanza marcia e "sfondosa") e poi son sceso per un centinaio di metri per poi risalire al Bric Brusalana. E' appunto caratteristica di questi luoghi quella di dover effettuare parecchi "munta e cala" che obbligano lo scialpinista di avere in perfetta efficienza le proprie pelli di foca; cosa che non avevo per cui la risalita al Bric Brusalana è stata fatta "a scaletta". Qui c'era neve molto dura con superficie ghiacciata (a metà mattinata) che ha consentito una ottima sciata fino alla base della Breche de la Ruine, quasi completamente spoglie di neve. Dal Col Vieux fino a 50 metri dalla macchina non ho mai tolto gli sci ma ho dovuto superare qualche lingua erbosa. Com 
Chianale
21/03/2003
giovanni piano
5-dura
-
-
-abbondante
-
-
Note : salita la Sella d'Asti, sceso leggermente e salito fin dove possibile con gli sci il versante francese poi per facili roccette raggiunta la punta del Brusalana. possibile includere questa cima facendo il giro dell'Asti.