Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
San Bernolfo
24/04/2016
Tommaso Guasco
4-
-
-
-
-
-
Note : Gran tour che ci ha portati alla cima del Corborant attraversando pendii immacolati lontani dalla massa di scialpinisti che in questi giorni affollano la zona. Siano partiti da San Bernolfo, abbiamo raggiunto il Passo del Corborant (2925 slm), siamo scesi quindi sul versante francese su pendii completamente intonsi e senza nessunissima traccia nel raggio di km fino al grande lago Rabuons, ripellato abbiamo raggiunto il Passo Ischiator e la Punta Sud dell' Ischiator, scesi quindi alla conca del Lago Sup. dell' Ischiator, risalito il Canale Nord del Corborant e raggiunto la punta, scesi quindi dal Canale Nord e poi giù in basso fino al Rifugio Migliorero dove abbiamo mangiato cena e passato la notte. Giornata memorabile in ambiente grandioso, completamente in solitudine e con neve super!!! Trattamento come al solito eccellente al rifugio Migliorero, buon cibo e camerette confortevoli. Il custode Oscar sempre attento, preparato e disponibile con gli ospiti! 
San Bernolfo
24/04/2016
Riccardo Murisasco
4-
-
-
-
-
-
Note : Gran tour che ci ha portati alla cima del Corborant attraversando pendii immacolati lontani dalla massa di scialpinisti che in questi giorni affollano la zona. Siano partiti da San Bernolfo, abbiamo raggiunto il Passo del Corborant (2925 slm), siamo scesi quindi sul versante francese su pendii completamente intonsi e senza nessunissima traccia nel raggio di km fino al grande lago Rabuons, ripellato abbiamo raggiunto il Passo Ischiator e la Punta Sud dell' Ischiator, scesi quindi alla conca del Lago Sup. dell' Ischiator, risalito il Canale Nord del Corborant e raggiunto la punta, scesi quindi dal Canale Nord e poi giù in basso fino al Rifugio Migliorero dove abbiamo mangiato cena e passato la notte. Giornata memorabile in ambiente grandioso, completamente in solitudine e con neve super!!! Trattamento come al solito eccellente al rifugio Migliorero, buon cibo e camerette confortevoli. Il custode Oscar sempre attento, preparato e disponibile con gli ospiti! 
Q. 1720 (800 m dopo S. Bernolfo)
15/04/2016
Ugo Bottari
4-a nord farina compatta
-verso il sole qualche cm di sfondamento di troppo
-ben compatta, quasi estiva
-
-
-ancora per qualche giorno, chissa ?
Note : Si arriva sci ai piedi al ponte di S. Bernolfo, sul lato destro orografico effettuando però un lunghissimo traverso. Sul lato opposto del vallone si può viceversa partire sci ai piedi dalla macchina, percorrendo poi la strada ben innevata e senza alcuna interruzione (ancora per qualche giorno). Partito sci ai piedi dalla cima mi son dovuto arrestare poco sotto per mancanza di neve (sono una cinquantina di metri da fare a piedi in discesa); poi si riprende e si arriva al colletto, sempre sci ai piedi. Da qui in giù neve primaverile un po' passata e "buco della marmotta" superabile solo togliendo gli sci per 5-6 metri: il passaggio è largo come un bastoncino ed i miei sci sono un po' più lunghi. Più in basso qualche curva su un similfarina e, ancora più in basso, neve ben compatta e quasi estiva, a cercarla però. Ottima la strada, larga e ben innevata per la massima parte. 
Quota 1740 sopra S. Bernolfo
08/06/2013
Ugo Bottari
3-primaverile con in superficie neve-polistirolo
-
-primaverile
-
-
-
Note : Si arriva in macchina al primissimo tornante; poi un paio di valanghe ostruiscono lo sterrato. La rampa di accesso ai vallone superiore dei Laghi Laus Fer è in brutte condizioni di innevamento: bisogna zigzagare in salita ed ancor più in discesa cercando i vari passaggi. Anticipo subito che il portage è cumulativo di 5-6 metti/togli intervallati da miniportage di 2-5 minuti; in totale non più di 20 minuti. Ottimo il rigelo ma l'esposizione ed il tempo"cabanuto" non hanno fatto sconti e la neve è stata in generale di mediocre qualità. La scarsa visibilità in discesa non ha certo agevolato il godimento degli altrimenti magnifici e vasti pendii che sottostanno il canale, percorso interamente con gli sci dalla cima (tranne un 5-7 metri sulla cresta, nel tratto intermedio, a causa di roccette affioranti). Alla sommità del canale ho incontrato due scialpinisti di ritorno dalla cima; provenivano da Besmorello/Rif. Migliorero. Son scesi a piedi con i ramponi a causa della neve assai dura sul versante nord. 
S. Bernolfo
16/04/2011
Ugo Bottari
5-assestata con 5 cm di farina
-
-primaverile ottima, sino al fondo
-abbondante
-
-
Note : Bella gita in condizioni ottime, per lo sci-alpinismo e....per un alpinismo "selon les classiques". Qualità della neve ottima, vista la temperatura bassa e la lieve nevicata notturna che ha aggiustato al meglio le condizioni. Abbiamo lasciato gli sci alla fine del canale, perché non ci siamo fidati a portarli nella parte alta, visto strato sottostante di neve assai dura. Nessuno lungo il nostro itinerario, una decina pressapoco sulla Gioffredo. Partiti curiosamente sotto un nevischio durato poco, seguito poi da nebbie vaganti...e da ultimo dal sereno. 
S. Bernolfo
16/04/2011
Roberto Peano
5-assestata con 5 cm di farina
-
-primaverile ottima, sino al fondo
-abbondante
-
-
Note : Bella gita in condizioni ottime, per lo sci-alpinismo e....per un alpinismo "selon les classiques". Qualità della neve ottima, vista la temperatura bassa e la lieve nevicata notturna che ha aggiustato al meglio le condizioni. Abbiamo lasciato gli sci alla fine del canale, perché non ci siamo fidati a portarli nella parte alta, visto strato sottostante di neve assai dura. Nessuno lungo il nostro itinerario, una decina pressapoco sulla Gioffredo. Partiti curiosamente sotto un nevischio durato poco, seguito poi da nebbie vaganti...e da ultimo dal sereno. 
S. Bernolfo
13/05/2004
Flavio Galvagno
4-Leggera asciutta nella parte alta,marcia nella parte bassa
-
-
-Abbondante sia nella parte alta che in quella bassa.
-
-
Note : Bella gita in compagnia di Svevo che è salito con le ciastre.Partiti al mattino presto dopo pernottamento a S.Bernolfo nel furgone di Svevo.Canale salito a piedi con picca e ramponi in condizioni invernali per la nevicata della notte precedente.Sono sceso dalla croce con gli sci,il canale è in condizione 20-30 cm di fresca.Nella parte alta della gita neve bella sotto è marcia per mancato rigelo notturno.Gran bella gita in un bell'ambiente.Un saluto al compagno di gita.  
S. Bernolfo
24/04/2004
Fabrizio Lippi
4-marcia in basso, crosta non portante in alto
-
-
-abbondante
-
-
Note : Itinerario poco battuto ma sicuramente appagante sia dal punto di vista paesaggistico sia da quello tecnico. Date le codizioni della neve di questi giorni, il canale non presenta particolari difficoltà.