Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
Le Barge
22/04/2023
Riccardo Murisasco
4-
-
-
-
-
-
Note : Portage fino al ripiano, poi si calza e si procede veloci all’attacco del Couloir en Banane Nuvole e sole velato, non fa ancora caldo perché è presto ma già da sotto capisco che oggi non si può tardare la discesa. Conoide in farina umida, banana inferiore in farina giusta, banana superiore in cundi TOP!!! Saliamo più veloci possibile ma il Ciccio ha dormito solo due ore ed è stanco, tocca battere al vecchio. In alto circa 25 cm di fresca mi fanno penare, lo saliremo comunque tutto sci ai piedi. Alla curva il meteo peggiora di brutto, nevica e non si vede niente. Salita al TUC, non si vede niente ma almeno fa freddo e va bene così Mi rendo conto di essere arrivato in punta perché il vento soffia furioso. Ci prepariamo a razzo, intanto arriva il sole e il cielo si apre quasi completamente. Bellissimo ma bisogna andar via prima che il caldo renda il pendio pericoloso Scendiamo veloci godendoci la powder del pendio superiore e poi giù per il Bananone! A fondo vallone ci teniamo tutto a dx e con ravanaggio selvaggio riusciamo a scendere ancora un bel po’ e prendere il sentiero ben in basso. Bellissima gita. Dopo il nostro passaggio il canale è completamente a palle da cima a fondo, quindi non andate. I due Panestrel non sono a posto, entrambi slavinati in buona parte. 
La barge
29/01/2022
Marco Reineri
3-
-
-
-
-
-
Note : Partenza dalla macchina sci ai piedi ma ravanando fino a sopra il primo pendio, poi neve continua che comincia ascarseggiare sul fondo del conoide. Parte alta ben innevata. Discesa bella per due terzi su bella primaverile e ancora un po di farina vechia. Parte finale un massacro. Noi anziche fare enbabane abbiamo optato per il canale sud di destra perche piu innevato. 
la barge
11/03/2015
Bruno Tealdi
4-
-
-
-
-
-
Note : molto bello, un pò ravanato ma sulle contropendenze e sui lati è (anzi era) ancora liscio. neve primaverile perfetta scendendo all'ora giusta. Noi siamo scesi intorno alle 12, già mezz'oretta in ritardo. parte bassa finale al limite e da salvare le gambe, neve mollissima. L'unico avvertenza è partire presto!! se esce il sole è un forno. Se rinevica sarà buono ancora per un pò. 
La Barge (F)
17/02/2008
Ugo Bottari
4-in corso di trasformazione
-
-farina ottima nei pendii in ombra a nord
-sufficiente
-
-
Note : Arrivati in vetta, dopo aver posato gli sci a q. 3300 ca, con qualche elementare passaggio su rocce e neve. Utile una picozza. Panorama mozzafiato. Pendii del canale piuttosto tracciati. Il tratto sino al gomito del canale consente ancora qualche curva su neve vergine. Dal gomito in giù bisogna saltare un po' ma poi, spostandosi tutto a destra sotto il Pic de Panestrel è possibile trovare ancora pendii con buona od ottima neve farinosa, se pur intervallata a qualche tratto di crosta leggera o ventata morbida. Ancora più in basso la neve è farina abbastanza profonda e divertente, sempre con l'avvertenza che i pendii in ombra e rivolti a nord consentono - attualmente - di trovare ancora ottima farina. Incontrati 3 scialpinisti francesi con un cane di media taglia, a riprova che il tanto mitizzato canale lo può fare anche un cane. Ambiente da 5 sci; neve da 3 sci. 
La Barge (F)
17/02/2008
Roberto Peano
4-in corso di trasformazione
-
-farina ottima nei pendii in ombra a nord
-sufficiente
-
-
Note : Arrivati in vetta, dopo aver posato gli sci a q. 3300 ca, con qualche elementare passaggio su rocce e neve. Utile una picozza. Panorama mozzafiato. Pendii del canale piuttosto tracciati. Il tratto sino al gomito del canale consente ancora qualche curva su neve vergine. Dal gomito in giù bisogna saltare un po' ma poi, spostandosi tutto a destra sotto il Pic de Panestrel è possibile trovare ancora pendii con buona od ottima neve farinosa, se pur intervallata a qualche tratto di crosta leggera o ventata morbida. Ancora più in basso la neve è farina abbastanza profonda e divertente, sempre con l'avvertenza che i pendii in ombra e rivolti a nord consentono - attualmente - di trovare ancora ottima farina. Incontrati 3 scialpinisti francesi con un cane di media taglia, a riprova che il tanto mitizzato "Couloir en Banane" lo può fare anche un cane. Ambiente da 5 sci; neve da 3 sci. 
La Barge (F)
08/02/2006
danilo giraudo
3-primaverile
-
-primaverile
-sufficiente
-
-
Note : un meritato ritorno dopo 11 anni a questa magica montagna. Splendido itinerario che si snoda in un ambiente di straordinaria bellezza e selvaggio molto solare, merita sicuramente una visita. Innevamento sufficiente per l'effettuazione della stessa. il canale "en banane"è in buone condizioni molto liscio fino in prossimità del gomito di destra (Ottima neve primaverile) poi la parte superiore una serie di slavinette rendono il manto un po discontinuo con tratti di pietre affioranti, che non destano grossi problemi in discesa. Gli sci si lasciano sopra il passo Sud a breve distanza dal ripetitore dal quale brevemente si ragguinge la vetta (assenza di neve e facili roccette) Panorama splendido. N:B Prevedete una partenza molto mattuttina visto l'esposizione dell'itinerario prevalentemente a sud per effettuare la discesa non dopo le 11 11,30 
La Barge
23/03/2003
Fabrizio Barbero
4-primaverile
-
-
-molta in alto,sufficiente in basso
-
-
Note : bel canale nonimato couloir en banane con pendenze che possono raggiungere i 40°