Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
Serre Guglielmo
17/01/2015
Giuseppe Chiappero
4-1 discesa Cervetto ventata e lastroni sulla dorsale 3.5 sci
-2 discesa Fortini 4 e mezzo sci
-Strada scorrevole e non si tocca 3.5 sci
-30 cm di fresca nelle vallette rip
-quota 2000 circa
-20 cm di fresca senza fondo
Note : L'ennesima perla da inserire nella monumentale opera di scialpinismo "Le 100 più belle discese da Meire Bigorie" Ed. Vattelapesca... della serie la variante della variante, ovvero salita alla Testa di Cervetto, discesa sull'alpe Tartarea, risalita nella valletta tra il Bric la Piatta e quota 2122 m, dorsale NO dei Fortini di Crosa, vetta e infine discesa dalla normale. Giro da effettuarsi in questo senso quando l'innevamento è scarso nella parte bassa del Cervetto. In questo modo in discesa si sfrutta la stradina che scende dalle Meire Tartarea. In caso contrario, ovvero di abbondante innevamento, itinerario consigliato in senso inverso. In totale sono circa 1330 m di dislivello. Oggi con altri 200 m di dislivello in più nelle gambe, causa strada di accesso alle Meire Bigorie innevata... e noi a bloccare il traffico con il nostro mezzo (ci scusiamo per i disagi che vi abbiamo provocato ma non c'era bisogno di insultare il povero Schumi). Al rientro strada pulita. Infine un grazie a Stefano Asti DOC e socio per la traccia. ATTENZIONE nella parte centrale della discesa è possibile toccare qualche pietra. Chi decide di scendere dal Cervetto verso le Bigorie nella parte bassa si rischia di toccare molte pietre. 
Serre Guglielmo
17/01/2015
Giuseppe Traficante
4-1 discesa Cervetto ventata e lastroni sulla dorsale 3.5 sci
-2 discesa Fortini 4 e mezzo sci
-Strada scorrevole e non si tocca 3.5 sci
-30 cm di fresca nelle vallette rip
-quota 2000 circa
-20 cm di fresca senza fondo
Note : L'ennesima perla da inserire nella monumentale opera di scialpinismo "Le 100 più belle discese da Meire Bigorie" Ed. Vattelapesca... della serie la variante della variante, ovvero salita alla Testa di Cervetto, discesa sull'alpe Tartarea, risalita nella valletta tra il Bric la Piatta e quota 2122 m, dorsale NO dei Fortini di Crosa, vetta e infine discesa dalla normale. Giro da effettuarsi in questo senso quando l'innevamento è scarso nella parte bassa del Cervetto. In questo modo in discesa si sfrutta la stradina che scende dalle Meire Tartarea. In caso contrario, ovvero di abbondante innevamento, itinerario consigliato in senso inverso. In totale sono circa 1330 m di dislivello. Oggi con altri 200 m di dislivello in più nelle gambe, causa strada di accesso alle Meire Bigorie innevata... e noi a bloccare il traffico con il nostro mezzo (ci scusiamo per i disagi che vi abbiamo provocato ma non c'era bisogno di insultare il povero Schumi). Al rientro strada pulita. Infine un grazie a Stefano Asti DOC e socio per la traccia. ATTENZIONE nella parte centrale della discesa è possibile toccare qualche pietra. Chi decide di scendere dal Cervetto verso le Bigorie nella parte bassa si rischia di toccare molte pietre. 
Meire Bigorie
21/12/2014
Giuseppe Traficante
3-In alto primi metri crosta da vento portante
-Neve stupenda
-Stradina di rientro con neve compatta e sciabile
-Creste con poca neve causa vento
-Vallone discretamente innevato
-neve sciabile da quota 1600
Note : Effettuato il giro al contrario. Salito ai Fortini di Crosa e sceso all'Alpe Tartarea, tratti con farina entusiasmante (3.5 sci). Risalito a Riba de Gias e discesa su l'Alpe Tartarea: 3.5 parte alta (cercare i versanti in ombra) 2 sci il traverso per l'alpeggio. Stradina con neve scorrevole (3 sci). Giudizio complessivo: 3 abbondante. Incontrati al parcheggio Mark e Mirella. 
Meire Bigorie
01/01/2014
Giuseppe Traficante
4-Farina leggera
-
-Farina leggera (verso quota 2000 m qualche breve tratto con crosticina sciabile).
-
-
-
Note : Oggi alle Meire Bigorie offrivano il pacchetto 3x2 ovvero: sali tre vette e porti a casa due discese intonse.... o quasi. Visto che dovevo smaltire il cotechino con le lenticchie e Françoise la Bourguignonne abbiamo preso al volo l'offerta (crepi l'avarizia). Nessun problema a salire la Testa di Cervetto: praticamente sembra l'autostrada dei Fiori con tanto di 3 corsie x senso di marcia. Dalla cima scesi tutto a sinistra sfruttando i pochi fazzoletti intonsi rimasti (5 sci). Verso quota 2050 circa ripellato sfruttando una bella traccia che saliva a Riba de Gias. Discesa: prestare attenzione i primi metri dove si toccano pietre poi scesi lungo un bel pendio intonso fino a quota 2150 m circa (4 sci). Risaliti ai Fortini di Crosa senza nessuna difficoltà (pendio innevato). Discesa: parte alta e bassa da 5 sci (farina leggera); parte centrale con crosticina sciabile (4 sci). Da questo versante incontrate solo 7/8 tracce di discesa. Più tardi le foto e domani traccia GPS. Buon anno a tutti!!!