Nelle stagioni scialpinistiche precedenti questa gita è stata effettuata in queste occasioni :
Località di partenza
Data effettuazione
Autore segnalazione
Giud.
(1-5)
Qualità neve
(alto - metà - basso)
Altezza neve
(in quota - metà - partenza)
Le Pontet
17/02/2019
Ugo Bottari
3-
-
-
-
-
-
Note : Abbiamo proseguito lungo la cresta per poi scendere nel vallone di Parrasac. Dopo un ripellaggio di circa 200 metri siamo ritornati sulla Crete d'Abord des Alpes per poi scendere al Ponte Rouge. 
Le Pontet
01/01/2015
Ugo Bottari
3-ma con accumuli da ben evitare
-
-
-
-
-
Note : Dopo il tradizionale Buon Anno Nuovo a tutti gli sci-alp, penso necessario informare che in alta Val Stura -lato francese- ha tirato parecchio vento, rendendo non solo i pendii sottovento ma anche quelli sopravento (ove si possono essere creati accumuli) decisamente pericolosi o comunque da ben studiare. Noi abbiamo infatti rinunciato a scendere su versante Nord di Parrasac (meta auspicata di discesa) dopo solo un centinaio di metri di dislivello, affrontati su pendio a dorso d'asino (e quindi sicuri), perché il manto più avanti diventava uniformemente instabile e dall'aspetto (per noi) sinistro. Quindi dietro front, senza alcun dubbio al riguardo...... La giornata è stata comunque serena, bella e senza vento e con temperature non troppo basse. Noi l'abbiamo caratterizzata da discese in farina con ripellaggio e risalita, facendo sempre, anche ad ENE, ben attenzione ai pendii con accumuli e possibili linee di discesa insicure. Auguri per tutti che molli il vento ed inizi a nevicare anche nel Cuneese come Dio comanda!!! 
Le Pontet
01/01/2015
Roberto Peano
4-ma con accumuli da ben evitare
-da affrontare con attenzione
-
-
-
-
Note : Dopo il tradizionale Buon Anno Nuovo a tutti gli sci-alp, penso necessario informare che in alta Val Stura -lato francese- ha tirato parecchio vento, rendendo non solo i pendii sottovento ma anche quelli sopravento (ove si possono essere creati accumuli) decisamente pericolosi o comunque da ben studiare. Noi abbiamo infatti rinunciato -dalla punta dell'Alpette- a scendere su versante Nord di Parrasac (meta auspicata di discesa) dopo solo un centinaio di metri di dislivello, affrontati su pendio a dorso d'asino (e quindi sicuri), perché il manto più avanti diventava uniformemente instabile e dall'aspetto (per noi) sinistro. Quindi dietro front, senza alcun dubbio al riguardo...... La giornata è stata comunque serena, bella e senza vento e con temperature non troppo basse. Noi l'abbiamo caratterizzata da discese in farina con ripellaggio e risalita, facendo sempre, anche ad ENE, ben attenzione ai pendii con accumuli e possibili linee di discesa insicure. Auguri per tutti che molli il vento ed inizi a nevicare anche nel Cuneese come Dio comanda!!! 
Maison méane
16/02/2013
Cesare Bellone
4-farinosa
-
-farinosa
-
-
-
Note : Effettuata la salita dal versante Nord (Radure del Boisset) più divertente rispetto alla salita dal Pontet. Trovate piste di salita in alto, ma discesa in terreno completamente vergine. Il "Reame" non tradisce mai. 
Le Pontet
03/01/2012
Roberto Peano
4-farina
-
-farina
-10 cm fresca
-
-
Note : Rinunciato a gite dal Colle della Maddalena per timore di accumuli da vento e preferito i pendii francesi dal Lauzanier che mi sono sembrati molto meno carichi. Poca neve fresca comunque -non più di 10 cm- ma di ottima qualità, pur se su fondi non omogenei e non sempre ben portanti. Vista la qualità della neve e dei pendii ho deciso di allungare la gita, ripellando e risalendo alla cresta. Nel complesso buon divertimento e bella sciata, malgrado sia stato abbandonato dai potenziali compagni....N.B. Nel pomeriggio, lungo la strada asfaltata, si notava un forte innalzamento della temperatura, che se non porta altra perturbazione, non lascia sperare bene per l'immediato. 
Le Pontet
29/10/2011
Ugo Bottari
2-marcia al sole e crostosa all'ombra
-
-marcia
-scarsa in generale e con poco fondo
-
-
Note : Solo grazie al fondo erboso ed ad una buona dote di fortuna ho evitato di toccare delle pietre, ma il percorso (soprattutto di discesa) è stato assai contorto alla ricerca delle condizioni "meno peggiori". Bisogna porre, in altre parole, molta attenzione nel cercare di indovinare dove non ci sono pietre, specie sulla cresta che presenta qualche passaggio con roccette, da evitare ! Il generoso giudizio finale (2 sci) è in parte dovuto al fatto che si trattava della prima gita della nuova stagione scialpinistica che si auspica - come sempre - migliore della precedente. 
ponte sull'Ubayette a valle di Maison méane (F)
21/11/2010
Cesare Bellone
3-farina feltrosa
-
-farina feltrosa
-da 30 a 70
-
-
Note : Con un po' di fantasia e... una buona dose di fortuna siamo riusciti ad effettuare una gita in piena solitudine e a tracciare pendii vergini. 
Le Pontet (Col de Larche) (F)
22/11/2008
Fabrizio Barbero
2-crosta
-
-dura e gelata
-sufficiente,scarsa in basso
-
-
Note : neve ventata e crosta su quasi tutto il percorso e su tutte le esposizioni,tranne in basso in pieno sud c'è neve dura e gelata poco vento ma molto freddo 
maison meane
11/02/2007
Fabrizio Barbero
4-farina
-
-farina
-sufficiente
-
-
Note : gita di ripiego per tempo brutto che si è poi tirato su in una bella giornata con farina bellissima